Abba, è loro la canzone più ballata di tutti i tempi

Gli Abba, da sinistra Benny, Frida Agnetha e Bjorn in una foto di repertorio
epa06696737 (FILE) (L-R) Swedish pop Gli Abba, da sinistra Benny, Frida Agnetha e Bjorn in una foto di repertorio - Credit ANSA (velvetmusic.it)

Una classifica britannica ha votato Dancing Queen degli Abba come la canzone più ballata e di maggior successo di tutti i tempi in discoteca

La hit degli Abba Dancing Queen è ufficialmente confermata come brano riempipista di maggior successo di tutti i tempi. E anche se la graduatoria riguarda solo discoteche e club del Regno Unito è estremamente attendibile e non può che coinvolgere anche gli appassionati del nostro paese.

Abba, l’iconica Dancing Queen

Una canzone pop assolutamente iconica, sei settimane al numero uno nella classifica pop britannica 1976, considerata per decenni come un cero vero successo da discoteca per famiglie, capace di coinvolgere intere generazioni. Il brano arrivò nel momento magico degli Abba, reduci dalla vittoria dell’Eurovision Song Contest nel 1974 con Waterloo. Anche se curiosamente, come ha ricordato la stessa band svedese nel corso del suo show ipertecnologico Abba Voyage, centinaia di repliche nel teatro appositamente allestito a Londra a Pudding Mill, fu proprio il Regno Unito a dare loro zero punti nel corso del contest televisivo europeo.

Due anni dopo Waterloo gli Abba erano al centro dell’attenzione generale. Il mercato chiedeva loro con insistenza un brano disco estremamente ritmato. E in effetti Benny Andersson e Bjorn Ulvaeus, da quanto avevano loro stessi confermato, avevano iniziato a lavorare su alcuni ritmi un pochino più veloci, realizzando anche una demo dalla quale sarebbe poi nata Gimme Gimme Gimme, altro tormentone da discoteca che vanta decine di cover, tra le quali un brano di Madonna (Hung Up), costruito proprio sul campionamento originale dei due compositori svedesi.

Una canzone atipica

Andersson e Ulvaeus in studio produssero invece un brano davvero eterno, sofisticato e vagamente retrò con cori e orchestra e arrangiato in modo davvero unico. Non si era mai sentito un brano slow-tempo che la gente voleva ballare. Ma anche la struttura della canzone era assolutamente atipica. Non si apriva con una strofa, ma con l’intro del ritornello in una dinamica scomposta del tutto innovativa.

“Realizzammo quella canzone in due giorni – ha ricordato qualche anno fa Andersson – la volevamo esattamente così, anche se arrangiarla fu decisamente più complesso anche perché ogni sessione di registrazione con l’orchestra ci portava qualche idea cui non abbiamo mai voluto rinunciare. È stato in fase di post produzione che abbiamo aggiunto i cori, gli archi e quel caratteristico contrappunto di pianoforte che piaceva così tanto. Se ci aspettavamo un successo del genere? Forse no. Sicuramente non pensavamo che sarebbe diventato un brano riempipista in discoteca”.

Gli Abba oggi, durante la presentazione del loro show con gli Abba-Tar
Gli Abba oggi, durante la presentazione del loro show con gli Abba-Tar – Credit ANSA (velvetmusic.it)

Eterna, come gli Abba

Netto il dominio di Dancing Queen che in un poll pubblico ha ottenuto il 41% delle preferenze del pubblico battendo un altro classico Come On Eileen dei Dexy’s Midnight Runners, pubblicato nel 1982 e primo in classifica in Gran Bretagna per quattro settimane.
Al terzo posto invece un altro superclassico, I Wanna Dance With Somebody di Whitney Houston, secondo dei quattro numeri uno della leggendaria interprete nel 1987. In classifica molti altri brani più recenti come Uptown Funk di Bruno Mars, Living On a Prayer di Bon Jovi, Don’t Stop Me Now dei Queen, It’s Raining Men delle Weather Girls e Single Ladies di Beyoncé.

Nel frattempo prosegue il successo di Abba Voyage che continua le sue repliche all’insegna del tutto esaurito. Dopo avere festeggiato un milione di biglietti venduti, il calendario dello show è ulteriormente esteso fino alla fine dell’anno e dovrebbe proseguire anche nel corso del 2024 prima di andare in tournee.