Londra: in mostra la vita di David Bowie

I fan e gli ammiratori di David Bowie non possono perdersi l’esposizione al Victoria and Albert Museum di Londra dedicata all’interprete di successi quali Life on Mars?, Space Oddity e Starman. La mostra sul Duca Bianco, questo il soprannome del cantante, sarà visibile fino all’11 agosto. I curatori Geoffrey Marsh e Victoria Broacker hanno selezionato dall’archivio del performer 300 oggetti evocativi…

GUARDA LE FOTO DELLA MOSTRA

La vita di David Bowie in mostra. Succede al “Victoria and Albert Museum“: si tratta di uno sguardo trasversale del Duca Bianco, istantanee da toccare con mano, a cavallo tra musica e moda. Marsh (uno dei curatori) ha dichiarato: “Abbiamo allestito questa mostra per sottolineare come arte e design lavorano insieme. Ci sono molti libri su Bowie, ma sono scritti da critici musicali. La ragione per cui l’esposizione è interessante, invece, è che lui è molto di più di una rock star“. I visitatori potranno apprezzare dal vivo una serie di cimeli, quali foto storiche, copertine di album, vestiti e manoscritti dell’artista britannico…

Anche Bowie venderà poche copie…

Intanto, ormai più di qualche giorno fa, Marco Castoldi ha deciso di raccontare il Duca Bianco a una folla di appassionati di musica. E’ successo in Mondadori, a Milano: non una mostra quella “curata” da Morgan, ma qualcosa di più, una sorta di story-telling in piena libertà, uno spazio dove tinteggiare una carriera infinita e piena di successi planetari. Abbiamo deciso di prendere dalla rete una clip emblematica. Rispetto e ammirazione per Bowie, ma anche qualche battuta a proposito di un suo essere sempre e comunque parecchio uguale a sé stesso. Il brano di Sergio Endrigo si presta ad una simpatica parodia. E, poi, quella frase che dà il titolo: anche il Duca non venderà molti dischi, la crisi non risparmia nessuno.

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy