Amici 12, esce l’album di Emanuele

Qualcuno ha detto che pare un Massimo Di Cataldo in versione più moderna. Lui era quello più timido e schivo: aria da pugile suonato, ciuffo che potrebbe pagare l’IMU (visto il suo volume) e tanto affetto riscontrato nei fan che fino ad oggi e a un passo dall’uscita del disco continuano a dimostrargli. Emanuele Corvaglia è uscito dalla scuola di Amici un mese fa, il 30 aprile. Tra poche ore il suo primo album sarà pronto e a disposizione del pubblico. Se andiamo indietro con la memoria, ricorderemo che ad aprire le danze degli inediti fu proprio questo ragazzone, con il brano “Porta solo me (non importa dove)“, scritto dal compagno di stanza Moreno Donadoni. Un altro dei Bianchi, sì: uno di quelli in predicato di arrivare a vincere la finalissima.

GUARDA LE FOTO DI EMANUELE

La sua ultima esibizione ad Amici non era stata all’altezza, forse per un pizzico di emozione, forse il nervosismo: componenti che sono sempre in agguato. Ma adesso si riparte, adesso comincia la vera partita, la sfida col mercato discografico, con le piazze, con il pubblico. Emanuele resta un giovane molto estroverso (nonostante le apparenze da orso), innamorato della sua famiglia (mamma, papà e sorella), che prima di approdare ad Amici suonava nei locali, passando dal piano alla chitarra…

Ora, magari, ce l’avrà un po’ con Grazia di Michele, la stessa che faceva imbestialire anni fa il buon Marco Carta: il 3 aprile lo propose per il serale, ma una settimana dopo né per il duetto, né per l’esibizione singola e né per il duetto con ospite. La sua avventura finì così proprio un mese fa: domani esce il disco, dopo il buon successo del singolo inedito, già in circolo da un po’ grazie alla compilation ufficiale di Amici 12: “..hai magia nei gesti come muovi le mani quando suoni per me la mia voce si perde come pioggia nel sole e parlare non serve…“.

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy