Bruce Springsteen in concerto a Napoli: le interviste ai fan [VIDEO]

Oltre 20mila persone attese nella pur spaziosa e accogliente Piazza del Plebiscito. I fan di Bruce Springsteen non stanno più nella pelle: quando arriva in città un evento del genere è come nei piccoli paesi di duemila anime durante la Processione del Santo Protettore. La gente aspetta il Boss, che si fa attendere non tanto per fare la prima donna, ma perché sarebbe “fuori dal protocollo” di un grande artista internazionale, attualmente tra i primi cinque al mondo, arrivare in città con tanto anticipo. Lunghe file ai botteghini, ressa (pacifica) tra la folla per accaparrarsi gli ultimi tagliandi disponibili – pare ne siano rimasti 2-3mila, bagarini esclusi -, e intanto raggiunti da una troupe di Repubblica i potenziali spettatori raccontano sogni, speranze e attese: la missione (impossibile) è quella di incontrare Bruce da vicino, anche solo per stringergli la mano o per fargli una foto. I commenti, al miele, sono adesso per la band: “Abbiamo visto i musicisti entrare nell’hotel…Nils Lofgren ci ha accolto immediatamente, uomo d’onore, gentilissimo…

GUARDA LE FOTO DI BRUCE SPRINGSTEEN

LA CUGINA ITALIANA DEL BOSS LANCIA UN APPELLO, LEGGI LA NEWS

Serata da record

Diciotto (18) musicisti su un palco di settanta metri, 180 i tecnici impiegati per il concerto, uno staff di 70 persone ad accompagnare l’evento. Il nuovo tour italiano di Springsteen e della Street Band partirà, è risaputo, da Napoli il 23 maggio. C’è chi racconta di avere alle spalle tutti o quasi i suoi concerti italiani e di attendere Bruce per un breve cenno d’intesa: “Ho 22 concerti alle spalle, presto diventeranno 25, sto aspettando Bruce per salutarlo…“.

Musicisti in gita a Castel dell’Ovo

Intanto, davanti ad un hotel, ecco un disponibile Charles Giordano che dispensa autografi e sorrisi: “Naples is the best“, così si presenta ai cronisti il tastierista della E-street Band. I ragazzi di Springsteen si sono subito diretti al borgo Marinari per visitare Castel dell’Ovo: altro che prove e visita all’area del concerto, qui regna la leggerezza, la serenità, la voglia di vivere una città unica e speciale. Al concerto sono attese persone provenienti da ogni parte d’Italia oltre che da Stati Uniti, Singapore e Australia. Bastano 75 euro e il gioco è fatto: ti saluto spending review.

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy