A Milano il ciclone Little Mix (fan in coda per un braccialetto…)

Avevamo detto di loro “One Direction col costume rosa”. Molti paragonano, invece, le Little Mix alle Destiny’s Child, altri alle Spice Girls. Hanno l’aria da fenomeno del momento queste figlie di X-Factor (hanno trionfato lì nel 2011), quattro giovani eroine del pop inglese finalmente a disposizione degli sfegatati supporter italiani: si sono presentate per rispondere dal vivo alle domande dei Mixers, ovvero i fan, oltre che per cantare dal vivo alcune canzoni e per firmare autografi. Più di un migliaio di ragazzine in delirio per il loro arrivo a Milano: occasione il “Mixer Magnets Even“, organizzato sabato ai Magazzini Generali…

GUARDA LE FOTO DELLE LITTLE MIX

Molto rumore per nulla? Macché! Le Little Mix sono sbarcate in Italia per promuovere la pubblicazione del loro primo album intitolato “Dna“, la cui uscita è prevista per domani, 23 aprile. Sabato sera hanno letteralmente colorato i Magazzini Generali di Milano, mostrando buona padronanza del palco: come detto, i paragoni si sprecano, se non cantassero in inglese, potremmo anche azzardare un parallelo con le nostre Lollipop, per quanto questo sia già più incline al soul R’n’B.

Collaborazioni

La canzone “Red Planet” vede la partecipazione di T-Boz delle TLC. Tra le autrici troviamo Nicola Roberts, Shaznay Lewis, Cathy Dennis e Ester Dean, nota ai più per aver scritto molte delle hit di Rihanna. Tra gli altri autori, Brian Higgins (Girls Aloud), Wayne Hector (Nicki Minaj), Autumn Rowe (Cher Lloyd) e Ina Wroldsen (Pussycat Dolls). Inoltre, il singolo “How ya doin'” vanta la collaborazione di Missy Elliot. Tanta carne al fuoco, senza dubbio. E loro ci mettono tanto impegno, eh…

Perrie Edwards, Jesy Nelson, Leigh-Anne Pinnock e Jade Thirwall sono riuscite a conquistare in breve tempo tantissimi fan accorsi in massa per applaudirle: circa mille sostenitori della girl band, che con speciali braccialetti – andati esauriti in pochissimo tempo – hanno avuto accesso al locale per farsi autografare una copia del disco. Qualcuno canta, molti urlano sguaiatamente. Come diceva Mike Bongiorno, “roba da matti”.

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy