Ligabue a giugno in concerto con i Clan Destino: a settembre l’Arena?

Tanto clamore, tanta musica, tanti successi. Poi un viaggio oltre manica, per andare a toccare il tempio dei baronetti e portare alto il vessillo italiano. Il 2013 è a metà ed è quasi la meta per Luciano Ligabue: sarà l’anno di un nuovo disco (probabilmente entro dicembre), sarà la volta di un’avventura nuova, un’esperienza elettrizzante. L’Arena di Verona potrebbe essere per lui quello che il PalaLottomatica di Roma è stato per Renato Zero e l’Auditorium fu sotto Natale per Baglioni, ovvero una casa. Tra poche settimane, intanto, il consueto appuntamento con il raduno del “Bar Mario” (16 giugno), è il momento di festeggiare i 20 anni di Sopravvissuti e Sopravviventi”…

GUARDA LE FOTO DI LIGABUE

Ligabue tornerà a Verona a settembre (ancora non ufficiale) per festeggiare il centenario dell’Arena. Qualcosa di fortissimo, suonare con l’Orchestra dell’Arena, grandi ospiti al seguito: dieci date a fine estate, in modo da offrire ai fan qualcosa di nuovo e, in pieno stile Ligabue, mai visto prima. Dal 16 al 23 settembre, questo pare essere il periodo scelto per tornare a fare una festa rock tutta italiana.

IL LIGA TRIBUTA UN OMAGGIO A GUCCINI – GUARDA IL VIDEO

In occasione del Raduno (riservato agli iscritti) del “Bar Mario“, il fan club ufficiale di Luciano Ligabue, fissato per il 16 giugno a Reggio Emilia, è previsto un evento molto speciale. 1993-2013: vent’anni di “Sopravvissuti e sopravviventi“, e così il disco sarà eseguito questa volta nella medesima sequenza della tracklist da Luciano e i suoi Clan Destino (sua seconda band, dopo gli Ora Zero). Molti ricorderanno che proprio nel 1993 il gruppo entrò in studio per registrare l’album e che dopo circa un anno si separarono…

Ligabue e i Clan Destino (1993)

La band si sciolse nel 1996 dopo aver pubblicato due album a proprio nome: tornò a suonare con Ligabue nel 2001 proprio in occasione di un Raduno del Fan Club, poi – 2005 – sul “Palco Vintage” del Campovolo. In seguito ha contribuito ad alcune fasi del “Nome e cognome Tour” (2006), ha preso parte al Campovolo 2011 e ha poi suonato uno dei tre inediti (“M’abituerò“) del triplo live “Campovolo 2.011“. Anni di clamore, di musica e di successi: tutto è partito circa 20 anni fa davanti a pochi intimi, come vedrete qui sotto. E’ così che si fa la storia…

UNA CONFERENZA STAMPA PER POCHI INTIMI (1993)

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy