Bon Jovi insulta Justin Bieber per un ritardo

Proprio come Fantozzi che faceva la corsa nei corridoi dell’azienda pur di timbrare in tempo il cartellino. Lo stesso vale per le popstar, devo essere puntuali sul “luogo di lavoro”. La pensa così Jon Bon Jovi, come dargli torto. la vittima in questo caso è Non c’è pace per Justin Bieber. E’ pur vero che il principe Justin fortunato non è: prima i problemi con la scimmietta Mally, poi l’incasso rubato, i fischi ricevuti sul palco dei Billboard Awards, e ora ci si mette pure il prode Bon Jovi. La postar canadese è avvezza ai ritardi, per l’ultimo concerto a Londra si è fatto attendere per ben due ore: tutto questo al rocker 51enne non è andato giù, anzi…

GUARDA LE FOTO DI JON BON JOVI

JUSTIN BIEBER E LA GAFFE SU ANNE FRANK

Una volta va bene, ma poi…

A fare andare su tutte le furie Bon Jovi soprattutto la scarsa puntualità di Bieber, che si è presentato al concerto della City con circa due ore di ritardo. Il commento è stato molto “rock”, duro, senza mezzi termini: “Se lo fai una volta va bene, ma se succede più volte ti devi vergognare. Diventerà presto un cliché. Non è un atteggiamento figo, sei uno stronzo. Devi andare a fare il tuo fottuto lavoro!

JUSTIN BIEBER IN CONCERTO A BOLOGNA – GUARDA LE FOTO

Questo l’amaro contenuto di un’intervista rilasciata al London Evening Standard: “Ogni generazione ha avuto questo tipo di personaggi, non è niente di nuovo, ma così corrono il rischio di sembrare irrispettosi nei confronti del proprio pubblico, che ha lavorato duro per pagarsi il biglietto. I fan ti concedono due o tre ore della loro vita o, nel caso di questo ragazzino, 80 minuti“. Padre o fratello maggiore che sia, il buon Jon non le manda a dire. Bieber avrà imparato la lezione?

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy