Lo Spillo #417

“‘Lugano addio’ cantavi, mentre la mano mi tenevi, ‘addio’, cantavi e non per falsa ingenuità, tu ci credevi e adesso anch’io che sono qua.. Oh, Marta mia addio, ti ricordo così, il tuo sorriso e i tuoi capelli, fermi come il lago…”

Ivan Graziani – “Lugano addio”

foto by facebook

Impostazioni privacy