Katy Perry: “Unconditionally”, ecco il Making Of [VIDEO]

Se nel videoclip “Roar”, la bella mora Katy Perry era circondata da animali selvaggi, nel caso del secondo singolo (estratto dall’album PRISM) è un micio a tenerle compagnia durante le riprese. Lui fa le fusa, lei lo accarezza e racconta la genesi di “Unconditionally”, brano che poggia sull’idea di amore universale, dove la protagonista appare una volta di più chic ed estremamente romantica. Un tappeto di fiori è il suo luogo di riposo, è da lì che parte il suo lungo messaggio: si chiama “Making Of”, si legge ‘dietro le quinte’. Là dove un altro essere dallo sguardo deciso e luminoso si posa sul suo braccio e le fa compagnia…

“Unconditionally” – The Making Of

Un videoclip che si presenta come una incredibile varietà di ambienti e sentimenti. Dall’amore tra padre e figlio a quello tra madre e figlia, sino a quello più universale, il legame che ci porta ad apprezzare le cose della vita, le relazioni improvvise, del quotidiano. “Unconditionally” ha avuto una lunga gestazione: il video di Katy Perry, come lei stessa racconta insieme con i protagonisti del dietro le quinte, è un trionfo di neve, fiori, gufi ed eleganti valzer da far invidia al Gattopardo di Visconti (o quasi).
Ne esce fuori una storia senza tempo ispirata a Anna Karenina, Le Relazioni Pericolose e Il Dottor Zivago. La Perry tiene stretto al petto un dolcissimo gattino, è la regina dei contrasti, perché riesce ad apparire forte e fragile allo stesso tempo: “E’ un semplice messaggio che invita ad amare qualcuno e ad accettarlo, a lasciarsi guidare anche dall’incoscienza, perché in sostanza tutti hanno i loro difetti, nessuno può essere perfetto. Accettarlo e capirlo, soprattutto in un rapporto, è la chiave per vivere un amore autentico…“.

(screenshot by YouTube)

Impostazioni privacy