Paolo Nutini, applausi ed emozioni per il concerto di Genova [VIDEO]

Esegue la sua “Tricks of the trade”, chitarra e voce. Al termine dell’esibizione, qualcuno tra il pubblico urla ‘fenomeno!‘. Una riga è troppo poco per descrivere un concerto, ma potrebbe bastare a dare il senso di ciò che è riuscito a combinare l’altra sera a Genova, Porto Antico, quel bel giovane italo-scozzese che risponde al nome di Paolo Nutini. “Goa-Boa Festival” (GUARDA IL CALENDARIO) impreziosito dalla sua presenza, dal fascino discreto di chi, anche al Festival di Sanremo, era riuscito a conquistare la platea…

Paolo Nutini @ Goa-Boa Festival, il concerto

A pochi minuti dallo scoccare delle 22 Paolo Nutini ‘atterra’ sul palco del Goa-Boa Festival. Giubbino di pelle nero e accennato sorriso da guascone. La scaletta è un bel fiorire: da “Scream (Funk my life up)”, singolo di lancio del suo terzo disco, “Caustic Love” a “Let me down easy”, dall’antica “Alloway Groove” alla già citata “Tricks of the trade”. Fino a “Iron Sky”, che brilla per un falsetto da applausi.

GUARDA QUI IL VIDEOCLIP “SCREAM”

La magia del Porto Antico di Genova è lo start del mini-tour italiano di Nutini (ieri Piazzola sul Brenta e domani Rock in Roma, il 15 novembre l’unica data milanese al Mediolanum Forum di Assago). A Repubblica ha detto: “È stato Damien Rice a cambiarmi la vita, quando ho ascoltato il suo ‘O’ ho capito che scrivere canzoni doveva diventare il mio mestiere“. In effetti, ma solo su alcuni pezzi, riusciamo a intravedere qualche assonanza con l’autore di “The Blower’s Daughter”. Poi Paolo si scatena e, anche sulle note più alte, diventa devastante. Soprattutto dal vivo.

Pubblico e critica uniti in un solo coro: “Nutini ci sa fare“. Nessun dubbio, a questo punto, il disco “Caustic Love” ha mostrato la sua forte versatilità: uscito lo scorso 15 aprile, ha venduto globalmente 500 mila copie, conquistando i primi posti delle classifiche di vendita di tutta Europa. A Genova, l’altro ieri, applausi a scena aperta, da tutte le età, senza distinzione di sesso. Non lo scriviamo a caso: lucidissimo, tempo fa, Niccolò Fabi nel ribadire quanto il fascino dell’artista scozzese non possa (e non debba) distrarre dal suo innato talento.

(foto by facebook)

Impostazioni privacy