Morgan, “Destino cattivo” in dodici versioni diverse: gratis sul sito ufficiale [VIDEO]

Ieri, martedì 23 dicembre, Morgan ha compiuto quarantadue anni e ha deciso di cambiare le carte in tavola, quindi di fare lui un regalo ai suoi fan. E così sul suo sito ufficiale sono state pubblicate in free download dodici versioni di Destino cattivo, canzone che appartiene al progetto Morgan von Beethoven (di prossima uscita), la cui origine è stata la colonna sonora della rappresentazione teatrale del testo Arancia Meccanica presso il teatro Bellini di Napoli. Marco ha continuato a sviluppare il brano anche dopo la messa in scena, dando una nuova veste alle musiche di Beethoven con sound pop, rock e di elettronica. Inoltre ha aggiunto anche alcune parti vocali e tesi, dando una forma di canzone a dei pezzi tratti semplicemente da sonate pianistiche.

“Oggi è il mio compleanno – ha scritto sul suo sito – voglio regalare al sito una versione di Destino cattivo scaricabile gratis. Una diversa ogni ora fino allo scadere del mio dì genetliaco a cominciare dalle 12. Grazie a tutti per gli auguri che sto ricevendo”. E così troviamo Adult Mix, versione cantautore, Sixties Pop, strumentale stile Classico Elettro-Sinfonico, per ogni tipo di strumento a tastiera, suite, sonata quasi una fantasia, Op. 27 Nr. 1, quasi Inno Rock, iper-minimal+strings, terzo movimento sonata ‘Patetica’ Op. 13, pop e psichedelica buonanotte.

L’ex giudice di X-Factor ha voluto condividere con i propri seguaci questo lavoro, visto che non sa se sarà mai pubblicato: “Siccome credo che – ha continuato – questo mio appassionato e meticoloso lavoro di elaborazione, analisi e trasformazione del materiale classico non sia destinato ad una ‘commercializzazione’ o ad una ‘riduzione allo standard’ ma piuttosto al puro piacere personale del farlo e comunque se mai avrà una finalizzazione non sarà certo a breve termine, mi sembrava bello farvi partecipare a quello che è il mio lavoro quotidiano.

Secondo Marco tutti dovrebbero rileggere i grandi classici. Trasformare le canzoni pop in momenti di musica classica, andando così a scovare il repertorio romantico del passato, come per esempio le sinfonie di Beethoven. Fortunatamente durante i suoi concerti questo tipo di brani si possono ascoltare senza problemi:

Foto by Facebook

Impostazioni privacy