Justin Bieber nel Guinnes dei primati: è l’artista più giovane in testa alle chart Usa

Justin Bieber è entrato nei Guinness World Records. Il cantante canadese, idolo delle teenager di tutto il mondo (e non solo), è infatti stato inserito nell’annuale edizione del libro dei primati come “artista più giovane mai entrato al numero uno nelle classifiche di vendita americane“. Un record che, a quanto pare, il 21enne si è conquistato grazie al suo nuovo singolo, What do you mean?, brano prodotto dall’alfiere della dubstep Skrillex e presentato solo alla fine dello scorso mese di agosto.

La consegna a “sorpresa” della targa commemorativa del Guinness World Records per la stella è arrivata a New York quando, durante un’apparizione nella trasmissione televisiva Today, ha ricevuto la visita di due funzionari che gli hanno notificato in diretta la notizia (potete vedere il video in qui sotto). Una bella soddisfazione per Bieber, considerando che proprio con il brano What do you mean, che anticipa il nuovo album in arrivo, ha segnato il suo grande ritorno sulla scena discografica internazionale.

Di recente, eseguendolo agli Mtv Music Awards, Justin si era addirittura commosso e, ora, entra nei record. “Non ero sparito – ha poi dichiarato – mi sono solo preso un po’ di tempo per ritrovare me stesso“. E visto il successo ottenuto, possiamo dire che il tempo è stato speso più che bene. Sempre durante la trasmissione tv, inoltre, la star del pop ha anche ammesso di essere “interessato” a una eventuale chiamata da parte della Nfl (la National Football League) come possibile protagonista dell’halftime show alla prossima edizione del SuperBowl. Mentre, dal suo profilo Twitter, ha annunciato che ci sarà presto anche un tour europeo. Insomma, è chiaro che Bieber “si è ritrovato” ed è pronto a portare la sua musica sulle scene mondiali.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy