Justin Bieber è un recordman, supera il primato detenuto dai Beatles per 51 anni

Incredibile ma vero. Dopo 51 anni, qualcuno riesce a spodestare i Beatles dal trono di un grande record. Justin Bieber ha infatti superato il primato della band di Liverpool portando a casa il maggior numero di canzoni in una singola settimana nella classifica Billboard Hot 1oo charts. Nell’edizione del 5 dicembre, il 21enne canadese vanta infatti ben 17 brani trasformatisi subito in enormi successi a dimostrazione che per gli altri quattro membri degli One Direction non c’è competizione. Justin Bieber può gareggiare anche da solo. E con risultati mai registrati prima visto che è riuscito a superare il record di 14 canzoni precedentemente detenuto dai Beatles (che solo Drake era riuscito a raggiungere ma non a oltrepassare).

Basterà dare una rapida occhiata alla classifica per rendersi subito conto che molte delle prime posizioni sono occupate dalla copertina raffigurante il ragazzo canadese in jeans, camicia a quadri col rosso e sneakers bianche. Si va dal secondo posto di Sorry al quarto di Love yourself, dal quinto di What do you mean al diciannovesimo di I’ll show you. Un record davvero entusiasmante per la star statunitense che è stato probabilmente favorito dal fatto che per ogni canzone dell’album Purpose è stato rilasciato un videoclip musicale. L’unica che è riuscita a spuntarla con Justin Bieber nella Billboard Hot 1oo charts del 5 dicembre è Adele che con il suo 25 ha venduto qualcosa come 2,3 milioni di copie soltanto nei primi tre giorni negli Stati Uniti (anche grazie ai due singoli che l’hanno anticipato: HelloWhen we were young).

E non è tutto. Alla gloria si aggiunge altro onore perché il nuovo album Purpose debutta in vetta alla classifica Billboard 200. Questo significa che nell’elenco dei cd più venduti il disco di Justin Bieber ha avuto la meglio anche su Made in the A.M. degli One Direction. Con un vertiginoso numero di copie vendute (circa 522.000) il cantante di Sorry si guadagna  il primo posto. La band viene comunque subito dopo, in seconda posizione, confermando così di avere ancora un enorme seguito di fans.

Foto: Twitter

Impostazioni privacy