Jingle Ball Dallas: sul palco One Direction, Demi Lovato e 5 Seconds of Summer [VIDEO]

One Direction, 5 Seconds of Summer e Demi Lovato: potremmo dire che i regali di Natale, quest’anno, sono arrivati in anticipo per il pubblico più giovane amante del pop, visto che questi sono stati tra i Big ospitati sul palco in occasione del tradizionale appuntamento in musica “Jingle Ball”, andato in scena il 1 dicembre a Dallas e organizzato dalla radio americana KISS FM.

In un’unica serata tanti protagonisti della scena discografica attuale, insomma, che hanno regalato non poche emozioni al pubblico. A cominciare da loro, i One Direction: da quando è uscito il loro ultimo album, Made in the A.M, ma soprattutto in vista della lunga pausa che la band intende concedersi a partire dal prossimo anno, ogni occasione di vederli esibirsi dal vivo è preziosa, per il loro popolo.

Ovviamente i quattro hanno presentato brani recenti come Perfect, A.M e History, ma anche Story Of My Life, con un salto nel passato che probabilmente avrà commosso i loro fan più nostalgici. Non sono mancati anche quei simpatici siparietti tra di loro, da buoni amici, oltre che colleghi, che fanno sempre bene al cuore dei Directioners di tutto il mondo e lasciano capire che il feeling tra i componenti del gruppo c’è ancora, così come loro stessi sono ancora pronti a divertirsi sul palco.

Demi Lovato, dal canto suo, ha dimostrato di essere più in forma che mai, in barba ai detrattori, ed ha tirato fuori la sua energia, quella voce che ancora la rende così amata dal pubblico e la solita carica sexy che non l’abbandona mai. Tra i Big, come dicevamo, anche i 5 Seconds of Summer, freschi dell’uscita del loro ultimo album Sounds Good Feels Good. Stavolta, per fortuna, nessun incidente per lo sfortunato Michael Clifford, che ormai (troppo) spesso rischia di farsi male durante le performance live. Di seguito altri video della serata, per i molti che non hanno potuto partecipare all’evento e per chi si fosse perso lo show portato in scena dalle star più amate del momento.

Foto: Twitter

Impostazioni privacy