Gianluca Grignani e lo stesso passato di Fiorello: iniziò tutto nel 1992

Gianluca Grignani è un artista tormentato ma con un grande talento musicale, nonostante sia un personaggio noto ai più non molti conoscono un dettaglio del suo passato che condivide con il mitico Fiorello. 

Gianluca Grignani è un personaggio che divide: alcuni amano il cantante originario di Milano mentre altri lo disprezzano. Indubbiamente, l’artista è riuscito a sfornare successi musicali indimenticabili come le canzoni “Destinazione Paradiso” e “La mia storia tra le dita“.

Inoltre, Grignani sembra che abbia avuto una vita travagliata e dei rapporti familiari non idilliaci, come ha dimostrato con la canzone “Quando Ti Manca Il Fiato” presentata all’ultimo Festival di Sanremo. Tuttavia, negli ultimi tempi è spuntato un dettaglio sul passato di Gianluca Grignani che lo accomuna a un personaggio molto amato dal pubblico: il comico Fiorello. Ecco qual è questa curiosa associazione che hanno i due.

Gianluca Grignani, il dettaglio sul suo passato che lo accomuna a Fiorello

È stato lo stesso cantante a rivelare questo dettaglio postando su Instagram una sua foto da giovane, datata 1992. Solitamente Grignani usa i social per comunicazioni professionali ma questa volta ha voluto aprirsi con fan e svelare com’era da piccolo.

Gianluca Grignani, un dettaglio sul suo passato che condivide con Fiorello
Gianluca Grignani, in passato come Fiorello, ecco perché – Foto: Instagram/@gianlucagrignaniofficial (VelvetMusic.it)

Infatti, nella foto è possibile vedere un giovanissimo Grignani, riconoscibile grazie ai suoi tratti estetici, in posa e con aria spensierata. Nella didascalia del post lo stesso artista ha spiegato che era la stagione estiva tra il ’92 e il ’93 e il cantante trascorreva le sue giornate come animatore. Insomma, Grignani prima di raggiungere il successo ha lavorato come animatore, proprio come Fiorello.

La didascalia del post è accompagnata poi da un’emozionante frase tratta da una canzone di Grignani, “La libertà” che recita: “La libertà. Mi chiude in casa. Gira la chiave lasciando fuori la realtà. Poi mi fa urlare. La libertà. Segue il suo istinto, ah. Bussa più forte quando sa, sì lei lo sa. Sei nel recinto”.

Non a caso, Grignani ha incluso nella didascalia di questo contenuto su Instagram una riflessione su come quei tempi, ovvero quando lavorava come animatore, erano più spensierati, più leggeri, pervasi da un senso di libertà. Comunque, come ha dimostrato più volte, il tormentato cantante non si è fermato nella sua ricerca di libertà, anzi ancora oggi vuole trovare questo senso di pace e controllo sulla sua vita.

In definitiva, Gianluca Grignani può non piacere, ma è innegabile come riesca a giocare con le parole e trasmettere emozioni anche grazie a un semplice post Instagram, un’abilità che solo i grandi cantautori possiedono.

Impostazioni privacy