X-Factor 7, Aba avanti, Alan eliminato: ecco Morgan-David Bowie [VIDEO]

Un tweet scuote gli ultimi minuti del 3° Live Show di X-Factor 7, è Mario Biondi che ‘tuona’ contro i giudici (“senza alcuna competenza“). Nel frattempo, per una serata che volge quasi al termine, il verdetto sarà impietoso per Elio e il suo team: al ballottaggio Aba ha la meglio su Alan e, come avevamo scritto due giorni fa, adesso può solo migliorare (podio?). Il nostro borsino vede Violetta in salita che, ukulele in mano, conquista tutti con una particolare versione di “Friday I’m in love”: la sua è la migliore interpretazione della serata, mentre restano un po’ indietro Valentina e Michele, senza parlare degli Street Clerks, mortificati dalla scelta della Ventura (“Baby One More Time”, ndr.). Giovedì prossimo la competizione si farà più dura e appassionante, saranno due i concorrenti a uscire.

 

GUARDA LE FOTO DEL 3° LIVE SHOW (07/11/2013)

Mika sboccato, ma elegante

Oltre a valutare le interpretazioni dei ragazzi in gara, abbiamo osservato con attenzione un Mika in gran spolvero. Elegante, auto-ironico, buffo a tratti. Perfetto per i varietà italiani degli anni ’70, con quella punta di azzardo che non guasta: durante la punta di X-Factor, (3° Live Show), si da da fare con Morgan (Ziggy Stardust e calze a rete) esclamando “Ormai conosco tutte le parti di Morgan” e, soprattutto, verso Simona Ventura, alla quale – a proposito degli Street Clerks – dice: “Britney Spears è stata una scelta di merda“.

[nggallery id=764 images=5]

La gara

Morgan diventa David Bowie nel periodo Ziggy Stardust. Capelli ossigenati, volto truccato e travestimento-omaggio per l’alter ego del cantante inglese (ha preceduto l’irruzione nel panorama musicale del Duca Bianco). Una serata a tema quella di ieri, con gli anni ’90 celebrati, ma non nel migliore dei modi: troppo freschi per non scivolare scontati paragoni. Alan perde tutto con “Black Hole Sun” dei Soundgarden, Aba ha la meglio, anche se “Why” di Annie Lennox è occasione per bacchettare Luca Tommassini: è sempre Mika a tirare le orecchie al celebre coreografo…

Non conosco quella canzone

Facebook e Twitter s’infiammano quando Violetta confida a Mika di ignorare “Friday I’m in love” dei Cure. E’ ancora ragazzina, ci può stare, orsù. Quel che conta è che il suo ukulele la porti in cielo: è l’interpretazione top della serata, introdotta da un curioso balletto (in prova) con il suo giudice.
Come detto prima, Michele Bravi non convince appieno con la morganiana “Cieli Neri” (molto più a suo agio nella precedente “See Emily play”), mentre Valentina resta stabile nella nostra classifica di gradimento, in “Get up superstar” è gradevolissima: riesce bene in entrambe le fasi, dolce quando serve e aggressiva all’occorrenza. Se va forte anche in italiano, vince lei.

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy