Paura per Demi Lovato: ricoverata in ospedale in California

Tanta preoccupazione per la pop star Demi Lovato, ricoverata ieri, 24 febbraio, presso l’ospedale Providence Tarzana Medical Center in California in seguito a gravi problemi respiratori. Subito si sono allertati non solo i media di tutto il mondo ma anche i moltissimi fan dell’ex stella di Camp Rock, che hanno usato l’hashtag #GetWellSoonDemi (“rimettiti presto, Demi”) per tenersi aggiornati sulle condizioni di salute della loro beniamina. Si è subito saputo che tali difficoltà respiratorie sono state causate da un’infezione polmonare, probabilmente collegata a una violenta forma influenzale contratta dalla giovane artista.

Tmz.com ha comunque tranquillizzato i fan riportando la testimonianza di un amico di Demi: la cantante si sta riprendendo grazie alle tempestive cure mediche e alla somministrazione di antibiotici, anche se ha dovuto passare molte ore in osservazione. Tuttavia non è ancora arrivata nessuna dichiarazione da parte della pop star, l’unica che potrebbe davvero tranquillizzare il suo pubblico. “Ci hai insegnato ad essere forti. Ora siamo noi che diamo forza a te, le scrive una fan italiana su Twitter, seguita da molti altri suoi “colleghi” nostrani: “Lei è la nostra forza e noi siamo la sua”, “Saperla in ospedale è come un coltello. Speriamo stia bene”, “Andrà tutto bene, ne sono sicura ma sono preoccupata ugualmente.

DEMI LOVATO RIPROPONE “DEMI” IN VERSIONE DELUXE

Sono davvero tanti i messaggi di amore nei confronti della star 22enne in Rete, provenienti non solo dall’Italia ma da tutto il mondo, tanto che #GetWellSoonDemi è entrato tra i Trending Topics internazionali. La notizia poterebbe confortare Demi, una volta che si sarà rimessa del tutto, visto che il suo improvviso problema l’ha costretta anche ad annullare un importante incontro con un produttore.

Si attendono ora aggiornamenti sul suo stato di salute, forse messo a dura prova anche dai tanti impegni che la vedono lavorare sodo per la realizzazione del prossimo album“In studio…”, aveva scritto proprio la settimana scorsa. Il ricovero di ieri, per quanto abbia portato alla luce un problema del tutto risolvibile, segnerà comunque un forte rallentamento sulla sua tabella di marcia ma potrebbe anche essere l’occasione buona per un po’ di riposo rigenerante.

Foto: Facebook

Impostazioni privacy