Levante, un nome d’arte nato per caso da ragazzina: omaggio a Pieraccioni

I cantanti utilizzano nomi per esprimere la propria creatività e creare un marchio riconoscibile nel panorama musicale. 

Molti artisti scelgono di utilizzare nomi d’arte per distinguersi dal loro nome di nascita o per evocare un’immagine o uno stile specifico. Negli ultimi anni anche molti cantanti italiani hanno scelto di utilizzare nomi d’arte: Gionata Boschetti ha scelto di farsi conoscere con il nome “Sfera Ebbasta“, Niccolò Moriconi è ormai “Ultimo” per tutti noi e Flavio Bruno Pardini è il vero nome di “Gazzelle“.

Ci sono anche cantanti che usano nomi che potrebbero sembrare reali ma che non lo sono. Ad esempio, in pochi sanno che Raffaella Carrà è il nome di scena di Raffaella Maria Roberta Pelloni o che Noemi in realtà si chiama Veronica Scopelliti.

In questo elenco di artisti c’è anche Levante, la giovane cantante siciliana di “Vivo”. Un nome che è a metà tra pseudonimo e nome reale e che viene utilizzato dalla cantante al posto del suo nome di nascita, Claudia Lagona. Il motivo alla base di questo nome è molto curioso ed è stato rivelato dalla cantante in una recente intervista.

“Levante era il mio soprannome da bambina”: le origini del nome d’arte di Levante

Gli appassionati di cinema ricorderanno che il nome “Levante” è stato utilizzato per il nome del protagonista di un celebre film italiano. E, in effetti, la cantante ha confermato che il suo nome d’arte viene proprio da lì.

Levante ha dichiarato ai microfoni di “passa dal BSMT”, podcast di Gianluca Gazzoli, che l’ispirazione per il nome di scena viene proprio da “Il Ciclone“, celebre film di Leonardo Pieraccioni, uscito nel 1996. La cantante ha raccontato che da piccola, lei ed una sua amica dell’epoca erano solite chiamarsi proprio con il nome dei due protagonisti del film: “Levante” e “Selvaggia”.

levante si è ispirata a il film il ciclone per il suo nome d'arte
Il nome “Levante” è un riferimento al protagonista del “Il Ciclone” (Foto Instagram @levanteofficial) – velvetmusic.it

L’idea di usare il suo soprannome di gioco d’infanzia come nome d’arte le è venuta quando stava muovendo i primi passi nel mondo della musica. In quel momento, i discografici le consigliarono di trovare un’alternativa al suo vero nome, giudicato un po’ troppo lungo.

La cantante ha raccontato che non aveva mai pensato a “Levante” come al suo nome d’arte e l’ispirazione le venne sul momento, proprio quando si trovava davanti ai suoi futuri produttori.

La cantante ha anche condiviso un aneddoto interessante sui suoi nomi, quello reale e quello di scena. “Me ne sono resa conto dopo un po’ di tempo, ma è molto interessante. Claudia, il mio vero nome, significa ‘colui che zoppica‘, dal termine ‘claudicante’. ‘Levante‘, invece’, è ‘colui che si alza“. Una coincidenza sicuramente molto suggestiva, perfetta per il personaggio di Levante.

Impostazioni privacy