Pinguini tattici nucleari, Riccardo si scusa con il pubblico per le sue condizioni: la sua sincerità conquista il pubblico

Il frontman del gruppo è stato costretto a interrompere il concerto e si è rivolto ai fan presenti con grande sincerità.

Tra i gruppi che hanno conquistato il cuore di migliaia di italiani negli ultimi anni ci sono sicuramente i Pinguini Tattici Nucleari. La band capitanata da Riccardo Zannotti, dopo una lunga gavetta, ha raggiunto il successo nazionale nel 2020, con la partecipazione al Festival di Sanremo, e da allora ha pubblicato un successo dopo l’altro.

I Pinguini Tattici Nucleari, tra interviste e concerti, hanno costruito un rapporto molto sincero con i propri fan. Questo rapporto è anche frutto del carattere di Riccardo Zannotti, un ragazzo simpatico e spigliato, che parla nelle interviste in maniera autentica e alla mano. Questo suo modo di porsi ha avuto un risvolto positivo anche in un’occasione particolarmente difficile, in cui il cantante è stato costretto a interrompere un concerto.

I Pinguini Tattici Nucleari interrompono il concerto e Riccardo Zannotti si apre con i suoi fan

Durante il concerto che si è tenuto allo Stadio San Nicola di Bari, Riccardo Zannotti ha improvvisamente smesso di cantare. I fan avevano già intuito che ci fosse qualcosa che non andava e il cantante ha sentito la necessità di parlare sinceramente con loro.

Mi sto sgolando come non so cosa“, ha esordito il cantante, palesando le sue difficoltà a cantare e suscitando le risate dei presenti. “Io so che ci sono dei palloni gonfiati che cantano con l’auto-tune o che cantano per finta. Io vi ho dimostrato questa sera che non sono in playback“. Nel pronunciare queste parole, la voce di Zannotti si faceva sempre più debole ed era sempre più chiaro che il cantante stava avendo dei seri problemi alla voce.

@sabssounds 🥺❤️ #pinguinitatticinucleari #ptn #concerto #bari #riccardozanotti ♬ suono originale – Sabrina

Il frontman dei Pinguini Tattici Nucleari ha poi spiegato meglio la situazione che lo ha portato a dover cantare in quel modo “Ci tenevamo molto ad essere qui. E alla fine, un attacco di freddo mi ha fatto perdere la voce. Abbiamo chiamato i medici, abbiamo chiamato qualsiasi cosa, ma niente“.

Per concludere, Zannotti si è scusato con i suoi fan e ha chiesto loro di aiutarlo a cantare: “Però, come dicevamo prima, siamo una famiglia. L’ultima canzone la stonerò un po’. Però la cantiamo insieme. Spero mi sappiate perdonare“.

Il video di questo momento è stato condiviso da migliaia di utenti su Instagram e TikTok e basta dare uno sguardo ai commenti per vedere che i fan hanno compreso le difficoltà del cantante e continuano a mostrare il loro sostegno.

riccardo dei pinguini tattici nucleari si è scusato con i fan per aver perso la voce
Riccardo Zannotti ha una voce riconoscibile tra mille, eppure ha dichiarato che all’inizio non voleva essere lui il cantante della band (Foto Instagram @pinguini_tattici_nucleari) – velvetmusic.it

Curiosamente, proprio poco tempo fa Zannotti aveva rilasciato un’intervista in cui raccontava come fosse arrivato ad essere il cantante del gruppo. Anche in quel caso, la sua sincerità aveva suscitato risate e affetto da parte del pubblico.

In questo momento, Riccardo Zannotti è l’unico cantante della band, con Nicola Buttafuoco e Lorenzo Pasini alla chitarra, Matteo Locati alla batteria, Elio Biffi alle tastiere e Simone Pagani al basso. In passato, però, non è sempre stata questa la formazione del gruppo. Anzi, Zannotti è diventato il cantante principale del gruppo solo nel 2014, dopo l’uscita di un altro membro, Francesco Bernuzzi, presente sin dalla nascita della band nel 2010.

Io volevo fare il chitarrista. Ad un certo punto, nessuno voleva cantare nella nostra band“, ha raccontato il leader dei Pinguini. Rivolgendosi a Lorenzo Pasini, ha poi continuato: “Lui era molto bravo a suonare la chitarra ed è diventato il chitarrista. Quindi io mi sono ritrovato ad essere il cantante, però io non volevo fare questo“.

Raccontando aneddoti della loro vita e della loro formazione, i membri della band offrono ai loro fan uno sguardo privilegiato sul loro mondo. Queste storie possono essere ispiratrici, commoventi, divertenti o anche tragiche, ma tutte contribuiscono a creare un legame speciale tra l’artista e il pubblico.

Impostazioni privacy