Renato Zero, nuovo singolo “Voglia d’amare” e le Emozioni in Tv

Un nuovo singolo, una rinnovata passione. Già ribattezzato “Tour dei Record” quello che Renato Zero ha deciso di limitare al PalaLottomatica di Roma (con risultati mai prima d’ora raggiunti), un non-giro di concerti che rappresenta l’apice di una carriera rivoluzionaria: icona generazionale ed artistica per 40 anni, si presenta per l’estate 2013 con “Voglia d’amare“, secondo singolo estratto dall’ultimo album “Amo – Capitolo 1”. Domani il signor Fiacchini sarà in tutte le radio: è di ieri sera, invece, un bellissimo speciale targato Rai Due: “Emozioni“, la vita di sorcini e zerofolli, dalle partecipazioni ai musical “Hair” e “Orfeo 9” al primo contratto discografico (“Madame“, l’album della svolta), dalla seconda vita degli anni ’80 all’ovazione del Teatro Ariston (“Spalle al muro”, 1991)…

GUARDA LE FOTO DI RENATO ZERO

L’ultimo gesto d’amore è un atto d’amore verso il prossimo, verso il suo pubblicvo. Lontani (ma non troppo) i tempi di “Amico” e di un abbraccio collettivo, “Voglia d’amare” rappresenta al meglio l’energia che guida le relazioni umane: un brano caratterizzato da una coda strumentale di archi, davvero notevole. Renato è stato il protagonista dello speciale di “Emozioni”, andato in onda ieri in prima serata su Rai Due (ottimamente curato da Simona Ercolani). Dagli esordi, quando usciva di casa con boa di piume di struzzo, stivaloni e strass, sfidando il sistema. Amava mettersi in discussione e far discutere, sempre conscio che questo suo modo di essere avrebbe giovato anche all’opinione pubblica e ai giornali. Sentite cosa disse a Raffaella Carrà

RENATO ZERO E LA DEDICA A LUCIO DALLA – GUARDA IL VIDEO

Quattro lunghi decenni colorati dalle sue meravigliose (zero) follie: il successo di “Zerolandia” e dei concerti circensi, del “Carrozzone” (canzone che il padre amava in maniera particolare), il trionfo al cinema con “Ciao Ni”, il rapporto con la televisione, la battaglia per Fonopoli e la rinascita degli anni ’90: proprio quando aveva minacciato di abbandonare le scene, ecco la grande ovazione del tempio della musica italiana, il Festival di Sanremo. Ci piace chiudere così, con un’emozione speciale.

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy