30 Seconds To Mars: concerto Milano, 02/11/2013: la recensione [VIDEO]

C’è un po’ di tutto nel concerto dei 30 Seconds To Mars a Milano. C’è il pubblico delle grandi occasioni, ci sono le urla delle ragazzine (d’ordinanza, ormai) e c’è tanta musica, a tratti anche buona. Pop, rock, musica elettronica, ingresso nei territori synth pop…

GUARDA LE FOTO DEI 30 SECONDS TO MARS

Jared Leto e i suoi sono uno strano incrocio tra i Wolfmother, Katy Perry (…) e gli U2: i ragazzi di “City Of Angels” lasciano pensare proprio alla band di Bono Vox, almeno agli ultimi 10 anni della formazione dublinese. Certo, con tutti i limiti che ogni paragone possa comprendere.
Il concerto di ieri sera (2 novembre) a Milano li ha resi (e visti) protagonisti, nessuno aveva dubbi a riguardo, l’attesa era tantissima. Pubblico a tratti deluso (“Jared stremato, rispetto a Lucca ha reso la metà“), a tratti entusiasta (“Serata indimenticabile, bellissimi quei palloncini giganteschi“). I Muse sono un’altra cosa, anche questo sarebbe un raffronto azzardato…

Un concerto, comunque, di buon livello, ben assortito. In scaletta anche due cover, proposte dai 30 Seconds To Mars nella seconda metà del set. Un concerto di oltre un’ora e mezza, con intermezzi, ringraziamenti e video proiettati sui wall: la successione dei brani programmati ricalca l’album della band, cioè “Love Lust Faith + Dreams”.

[nggallery id=755 images=5]

Scaletta del concerto:

Birth
Kings and Queens
Search and Destroy
This Is War
Conquistador
Night of the Hunter
Do or Die
[Depuis Le Début]
End of All Days
City of Angels
[Pyres of Varanasi]
– Set Acustico, Jared Leto solo –
Hurricane
From Yesterday
Bad Romance (Lady Gaga)
Northern Lights
The Kill (Bury Me)
The Race
Closer to the Edge
City of Angels
Stay (Rihanna cover)
Up in the Air

(foto by kikapress.com)

Impostazioni privacy