YouTube Music Awards 2013: tutti i vincitori [VIDEO]

Si sono svolti i primi YouTube Music Awards e questo lo sapevamo tutti, noi addetti a i lavori e voi pubblico di consumatori musicali più o meno costanti. Eventi in diverse città (da Seul a New York) tutti trasmessi in diretta Web. Premi relativi ai video più popolari degli ultimi dodici mesi, determinati in base all’attività del pubblico online: protagonisti (senza una scaletta precisa, è web e si vede) artisti come Eminem e Lady Gaga.

[nggallery id=758 images=5]

Dopo una lunga (ma non troppo) serata al Pier 36 della Big Apple, ha fatto ‘capolino’ la lista dei vincitori: Artist Of The Year: Eminem; Video Of The Year: Girls’ Generation, “I Got A Boy”; YouTube Phenomenon: “I Knew You Were Trouble” (Taylor Swift); Innovation of the Year: DeStorm, “See Me Standing”; Response Of The Year: Lindsey Stirling and Pentatonix, “Radioactive”; Breakthrough Of The Year: Macklemore & Ryan Lewis.

“YTMA 2013”, GUARDA LE FOTO DEI VINCITORI

Da Lady Gaga a Destorm, da Taylor Swift a Eminem. Tutto nei meandri della rete (e della musica). Una serata a tratti improvvisata, di circa 90 minuti, nella suggestiva location del Pier 36 di New York. Un evento web dove si è premiata (soprattutto) la popolarità (video)musicale. Sembra Tv, ma non lo è, sembra quasi di stare a MTV, invece è la rete stessa a sfidare gli imponenti totem dell’industria cerimonial-discografica internazionale. Lo show vede Eminem quale protagonista assoluto ed è a lui che viene consegnato il premio più importante della contesa, “Artist of the year”…

Lo spettacolo

Gli YouTube Music Awards sono anche stati
la dimostrazione che uno show, anche se web, possa durare poco e mettere insieme colossi come la Gaga ed Eminem o Macklemore & Ryan: non c’è bisogno di trasformare ogni celebrazione in un lunghissimo evento epocale.
La cerimonia è stata condotta dall’attore Jason Schwartzman, risultato di una serie di piccoli grandi eventi in rete, letteralmente collegati tra loro, da Londra a Mosca, da Rio de Janeiro a Seul e Tokyo. Questa prima edizione dei YTMA è stata trasmessa in streaming, a partire dalle dieci del mattino (ora italiana), siamo certi che la prossima sarà ancora più interessante.

(foto by facebook)

Impostazioni privacy