Rock in Roma 2014: ecco i Bastille, 26 luglio [INFO BIGLIETTI]

Il Postepay Rock In Roma 2014 sta viaggiando come un treno privo di freni. Lì a Capannelle non li ferma più nessuno. L’ultimo annuncio, e non è ancora finita, riguarda una delle band più amate degli ultimissimi anni, i Bastille. Tanto per cominciare, questi ragazzi hanno avuto il maggior numero di nomination ai “Brit Awards 2014”. Dan Smith e soci arriveranno nella capitale il prossimo 26 luglio: molti ricorderanno ancora il loro primo concerto all’Alcatraz di Milano, lo scorso novembre. Tutto esaurito, come testimoniano queste immagini…

Prima il successo, ora la conferma

Il 2013 è stato decisamente l’anno dei Bastille: sono esplosi nell’airplay italiano e mondiale con il singolo “Pompeii”, e il loro disco di debutto, “Bad Blood”, uscito a marzo su etichetta Emi Music, è entrato al n.1 delle UK album charts, ed ha conquistato il disco d’oro in Italia. Sono riusciti a sbarcare anche negli Stati Uniti, dove hanno trovato spalancate le porte di vetrine importanti come il David Letterman Show, l’Ellen Degeneres Show e il Saturday Night Live, entrando nella top 10 di Billboard.

GUARDA QUI IL VIDEOCLIP “OF THE NIGHT”

GUARDA QUI IL VIDEOCLIP “LAURA PALMER”

I biglietti per la data romana dei Bastille saranno disponibili in esclusiva per gli iscritti al “Vivo Club” dalle ore 10.00 di giovedì 13 Febbraio; le vendite generali inizieranno dalle ore 10.00 di venerdì 14 febbraio su www.postepayrockinroma.com, www.ticketone.it www.postepayfun.it. W da sabato 15 febbraio nelle altre prevendite autorizzate. I prezzi, posto unico intero: € 30,00 + 4,50.

NOTE: Postepay Rock in Roma ha annunciato per il 2014: Queens of The Stone Age (3 giugno)/ Billy Idol (9 giugno)/ Avenged Sevenfold (19 giugno)/ 30 Seconds To Mars (20 giugno)/ Arcade Fire (23 giugno)/ Rob Zombie + Megadeth (26 giugno)/ David Guetta (28 giugno)/ Metallica + Alice in Chains, Volbeat, Kvelertak (1°luglio)/ The Black Keys (8 luglio)/ The Lumineers (16 luglio)/ Placebo (24 luglio)/ Franz Ferdinand (2 agosto).

(foto Facebook)

Impostazioni privacy