Verdiana: in “Disfunzione” è regina dei travestimenti [VIDEO UFFICIALE]

Qual è la prima grande vittoria per un artista? Essere in grado di non prendersi troppo sul serio. Perché la musica, dopotutto, è un bellissimo gioco e come tale va trattata. E’ questa la prima impressione che abbiamo di fronte al videoclip del nuovo singolo di Verdiana Zangaro: “Disfunzione” segue il successo di “Inesorabilmente” (oltre che del lyric video di “Aria”) ed è stato diretto da Giacomo Triglia (Tycho Creative Studios). Come accade sovente nella comunicazione moderna, è stato Facebook il primo ponte utilizzato dalla cantante calabrese per dare ai fan la lieta notizia: “SVEGLIA vacanzieri! Pronti a farvi due risate? Alle 15 guardate, condividete e pronti a diffondere il video di disfunzione nei mari del sud e del nord, sui monti e sulle colline??“. In “Disfunzione” Verdiana gioca con la voce, rompe gli schemi e si apre a nuove opportunità: prima del videoclip, guardiamo alcune foto della protagonista…

Una, nessuna e centomila

Giocare con il concetto di sola moltitudine caro a Fernando Pessoa. Nel videoclip “Disfunzione”, singolo che segue il successo di “Inesorabilmente”, Verdiana Zangaro (LEGGI L’INTERVISTA) si diverte a vestire i panni di una gelataia, di una vigilessa, di una farmacista e di una salumiera. E di una commessa del supermarket. Poi sale in sella alla motocicletta, va in bici e suona la chitarra sulle rotaie, primo vagone ideale della sua band al completo…

LEGGI ANCHE: VERDIANA DUETTA CON GRETA – IL VIDEO

Non si può dire che questo video della cantante cosentina sia banale e costruito in fretta e furia per la stagione estiva: musicalmente il brano è gradevole, mostra le già note abilità interpretative di Verdiana, ottima – a riguardo – anche nella dimensione live (dove il pezzo mantiene il suo carattere dirompente). Ma adesso gustiamoci il videoclip ufficiale…

“Disfunzione”

Ci piace seguire l’onda verbale della nostra amica Emanuela Palmer (LEGGI QUI). Verdiana è una delle interpreti più interessanti degli ultimi 10 anni, per il suo carattere genuino, per il suo talento naturale. Per la sua innata capacità di adattarsi a diversi registri melodici e armonici. Insieme fresca e matura, la Zangaro ha ancora ampi margini di miglioramento e meriterebbe il palcoscenico di Sanremo per continuare a costruire il palazzo della sua luminosa carriera. Voce calda, sguardi accesi, movimenti che coinvolgono il pubblico: non è ‘quella di Amici’, ma un’artista completa. “Disfunzione” ne è l’ennesima prova.

(screenshot by YouTube)

Impostazioni privacy