Nicki Minaj e “Only”, il lyric video con simboli nazisti: “Chiedo scusa a tutti…”

E’ bufera per il nuovo videoclip lyric di Nicki Minaj: dopo il successo alla conduzione degli Ema 2014 (guarda le foto della serata su Velvet Music) in cui si è portata a casa anche il premio come Best Hip Hop, sono piovute un sacco di critiche per la cantante. Nel video in questione appare in versione fumetto nei panni di una dittatrice. I soldati ricordano gli ufficiali delle SS ed inoltre ovunque sventolano bandiere rosse con simboli che evocano le svastiche. Insomma, uno scenario di guerra che ricorda quello del regime nazista e che non è assolutamente piaciuto ai suoi fan, tanto da accusarla pesantemente sui social network. La Minaj ha voluto scusarsi via Twitter perché non aveva assolutamente intenzione di offendere qualcuno.

BEYONCE’ E NICKI MINAJ: FLAWLESS [VIDEO]

“Non ho partecipato all’ideazione della storia – ha cinguettato – chiedo comunque scusa a tutti e mi prendo la responsabilità se qualcuno si è sentito offeso. Nella mia arte non ho mai giustificato il Nazismo. Sia il produttore, sia la persona incaricata di supervisionare il video lyrics sono ebrei. Il regista che ha fatto il lyric video si è ispirato ad un cartone animato intitolato Matalocalypse e al film Sin City. E’ stato solo un malinteso. Ora i fan la perdoneranno? Nicki è sempre al centro di molte polemiche, ma questa volta non le è proprio andata giù. Non vuole che passi un messaggio sbagliato.

GUARDA IL VIDEO DI ANACONDA

Nell’ultimo periodo ha dato scandalo per il videoclip di Anaconda, ma per motivazioni completamente diverse. In quel caso la colpa è delle sequenze allusive con banana e gelato e delle fanciulle che si palpeggiano i glutei a vicenda. Nicki è la protagonista tra movenze sinuose e lati B in bella vista… E che non si possono certamente non notare. Forse è meglio che per i prossimi video torni alle origini con scene hot e meno ricercate. Dovesse sbagliare un’altra volta…

Foto by Facebook

Impostazioni privacy