Slipknot in concerto a Roma: via alle prevendite dopo la tappa di Milano [VIDEO]

All’indomani di una tappa italiana da ricordare, segnata da un sold out al Forum di Assago, arriva oggi, 4 febbraio, la notizia che gli Slipknot suoneranno al Rock in Roma martedì 16 giugno 2015. Un’occasione da non perdere per veder replicare quello che è successo ieri, 3 febbraio, a Milano: transenne quasi abbattute dai fan nel delirio del pogo e uno scenario quanto mai adatto al nome del tour che ha portato la band in Italia: “Prepare for Hell Tour”, ovvero preparatevi all’inferno. Così è stato, almeno a giudicare dalle prime testimonianze in Rete e dai filmati che vi mostriamo di seguito.

Accanto ai nove musicisti mascherati e alla loro grinta mai sopita nonostante il travagliato percorso subito dalla band nel corso della sua carriera, in questa data capitolina ritroveremo come “special guest” At The Gates, gruppo melodic-death metal svedese e i King 810, che sfrutteranno l’occasione per presentare i brani del loro album di esordio, Memoirs Of A Murderer.

Le prevendite dei biglietti per questo appuntamento estivo saranno aperte giovedì 5 febbraio dalle ore 10 attraverso il Rock in Roma Club Presale, oppure dal 6 febbraio tramite il sito di Ticketone. In alternativa occorrerà attendere lunedì 9 febbraio per poter acquistare i biglietti in tutti i punti vendita autorizzati.

La band sta presentando attraverso il suo tour “infernale” i brani del loro ultimo album, .5: The Gray Chapter, uscito lo scorso ottobre dopo essere stato anticipato dai singoli The Devil in I e The Negative One. Il disco ha riscontrato un notevole successo in termini di vendite e gradimento dei fan, nonostante lo scetticismo iniziale di molti, che davano ormai per “spacciato” il gruppo del carismatico Corey Taylor, nato ormai vent’anni fa e messo a dura prova da problemi che hanno reso la strada accidentata nel corso degli ultimi anni.

THE CHEMICAL BROTHERS: CONCERTO A LUGLIO 2015 PER ROCK IN ROMA

Tra questi, ricordiamo l’allontanamento del batterista Joey Jordison per esigenze personali e la morte del bassista Paul Gray, trovato senza vita in una camera di albergo nel 2010 in seguito a un’overdose. Nonostante ciò, il gruppo che ha fatto dello “stile horror” un segno distintivo, sembra tornato in campo più forte che mai, ora non rimane che attendere l’appuntamento romano.


Foto: Facebook

Impostazioni privacy