Alt-J, dopo il sold out a Milano un concerto anche a Roma [VIDEO]

L’ultimo concerto degli Alt-J a Milano, lo scorso 14 febbraio, è stato un successo segnato da un sold out e un pubblico di undicimila persone che ha fatto spostare l’evento, inizialmente programmato all’Alcatraz, al Mediolanum Forum. La band ha deciso di riprovarci e annuncia oggi, 16 febbraio, un nuovo concerto in Italia, stavolta nella Capitale, all’interno della manifestazione Rock in Roma.

L’appuntamento è fissato per 14 giugno 2015 ma la prevendita dei biglietti sarà aperta già martedì 17 febbraio alle ore 10 per Rock in Roma Club Presale e Vivo Club Presale, il giorno successivo sul sito di Ticketone, mentre da sabato 21 febbraio sarà possibile acquistare i biglietti presso tutti i punti vendita autorizzati, al prezzo di 35 euro più prevendita. Stando ai commenti entusiasti del pubblico all’indomani della tappa milanese, anche l’appuntamento romano si preannuncia come un evento coinvolgente, in cui il trio britannico indie-pop (in rapida ascesa in termini di gradimento di pubblico e critica) proporrà i suoi brani attraverso performance realmente live, ovvero utilizzando esclusivamente i loro strumenti, al contrario di molte band che basano le loro performance su campionamenti e basi pre-registrate.

Dopo il successo dell’album di debutto, An Awesome Wave, il gruppo ha saputo farsi largo nel mercato discografico con il suo secondo disco, This Is All Yours, diventato già un cult, tanto da aver garantito al trio una nomination nella categoria “Best Alternative” ai Grammys 2015.

Non solo: il singolo Hunger Of The Pine (che riportiamo di seguito) è anche rientrato nella top 10 delle canzoni più cercate con la famosa applicazione Shazam nel 2014. “C’è solo una cosa che delude ad un concerto degli alt-J: che prima o poi finisce!, e se a dirlo è il prestigioso The Guardian c’è da fidarsi. Basta dare un’occhiata ai video del live a Milano, riportati in questo articolo, per averne l’assoluta conferma.


alt-J – Hunger Of The Pine on MUZU.TV.

Foto: Twitter

Impostazioni privacy