Jovanotti, Immortali: video interattivo con la tecnica mai usata in Italia

Pubblicato oggi, 2 marzo, il nuovo video di Jovanotti, dal titolo Immortali, ultimo singolo estratto dal suo ultimo disco, Lorenzo 2015 cc. Il video si avvale di una particolare tecnologia messa in campo per la sua realizzazione che permette di guardare il filmato scegliendo ben 5 punti di vista differenti a seconda dei tasti cliccati sullo schermo, con un livello di interattività che rende la visione assolutamente personalizzabile.

Un video destinato, per questo, ad entrare a far parte degli annali della musica italiana: il sistema Interlude è infatti una tecnica che non era mai utilizzata prima d’ora, almeno in Italia, mentre artisti internazionali come Bob Dylan e Coldplay l’hanno già sperimentata per alcuni loro lavori. Nel video ritroviamo Lorenzo intento a camminare per le strade di una New York semi-deserta e innevata, uno scenario quasi “apocalittico”, è stato lui stesso a svelare come sia stato possibile girare queste scene.

“Ero a New York con il regista Lorenzo Fonda – ha raccontato – stavamo progettando un video vero e proprio, con una storia, una troupe, gli attori eccetera, poi il sindaco ha dato la notizia dell’arrivo sulla East Cost della tempesta di neve del secolo. I newyorkesi si sono chiusi in casa, giustamente, e noi invece ci siamo dati appuntamento per strada ad un incrocio tra la Bowery e Prince Street alle 7 di mattina del giorno dopo”.


Jovanotti – Gli Immortali on MUZU.TV.

Poi la tempesta si è rivelata una semplice nevicata, seppure di grande portata, ma l’ordinanza del sindaco di rimanere chiusi in casa comunque ha resto le strade praticamente vuote. Will Smith ha speso chissà quanti milioni di dollari per svuotare New York per girare ‘I am legend’ – ha proseguito Lorenzo – noi Gli immortali lo abbiamo fatto gratis, con l’aiuto del cielo, nel vero senso della parola!”

Lorenzo Fonda, che si è occupato della regia, appunto, è da sempre legato a una visione sperimentale del suo lavoro e ai circuiti della video-arte e del pop. E’ stato lui a pensare al sistema Interlude. Di seguito riportiamo il video in questione, ricordando che l’utente può interagire digitando “play”: le cinque tracce partiranno contemporaneamente, anche si vedrà solo una di esse. Cliccando sopra uno dei cinque bottoni sullo schermo, però, sarà possibile passare dalla visione di una traccia all’altra.

Foto: da video

Impostazioni privacy