PFM, Franco Mussida lascia la band. Ultimi concerti con la formazione attuale

Franco Mussida lascia la Premiata Forneria Marconi: questa la notizia che sta rimbalzando da un capo all’altro della Rete dopo l’annuncio a sorpresa del chitarrista, compositore e cantante della storica band italiana, divulgato attraverso un comunicato ufficiale e alcune dichiarazioni affidate al suo profilo social. I troppi impegni (tra cui le attività di ricerca artistica collaterali e di Presidente del CPM Music Institute) gli impediscono di dedicare le dovute attenzioni alla PFM. Il musicista, infatti, oltre ad essere uno dei componenti del gruppo è anche ricercatore nel campo della pedagogia artistica e della comunicazione musicale.

“Chiedo scusa ai fans e ai miei compagni – ha scritto in una nota pubblicata sul web – ma i progetti artistici ed educativi in atto e le ricerche iniziate 30 anni fa, assorbono completamente tempo e pensieri. Abbraccio Franz e Patrick che sapranno continuare a dare quella gioia, quell’energia che è sempre stata una caratteristica di questo gruppo. Grazie a tutti per il calore, l’affetto, la stima che ho ricevuto e che porterò sempre con me”.

I suoi colleghi, Franz Di Cioccio (batteria, percussioni e voce del gruppo) e il bassista Patrick Djivas, hanno voluto esprimere pubblicamente il proprio pensiero: “Auguriamo a Franco di realizzare i suoi progetti. Da parte nostra confermiamo di proseguire il percorso artistico di PFM con la curiosità, gli stimoli e il rinnovato entusiasmo che un cambiamento porta sempre con se. Grazie al nostro pubblico per ciò che ci ha dato fino ad ora e per ciò che scopriremo insieme con i nuovi progetti”.

A questo punto i prossimi concerti della PFM, tassello fondamentale per la storia del rock progressive italiano, diventano imperdibili, perché saranno gli ultimi in cui il gruppo salirà sul palco nella sua formazione attuale. Gli appuntamenti saranno il 26 marzo al Teatro Apollonio di Varese (Va), il 29 marzo all’Auditorium Santa Chiara di Trento, il 28 aprile al Teatro Lyrics di Assisi (Pg) e il 29 aprile al Teatro Olimpico di Roma.

Foto: Facebook

Impostazioni privacy