Gianni Morandi, patente ritirata per guida in stato d’ebbrezza? E’ una bufala

E’ stata ritirata la patente a Gianni Morandi per guida in stato d’ebbrezza? E’ questa la notizia data da lagazzettanazionale.com e che invece è semplicemente una bufala. Alcuni siti hanno riportato l’articolo come vero, ma spulciando sul portale si possono trovare altre notizie false come “Battiato cade sul palco del Petruzzelli, in ospedale se la prende con i fan ‘facevano schifo, erano stonati’“. Capire poi che si tratta di un pettegolezzo senza fondamento è facile, visto che viene citato Ermes Maiolica, ovvero il re dei fake (recentemente ha anche annunciato la morte di Renato Pozzetto, leggi tutto su Velvet Cinema, che ha scatenato l’ira dei fan dell’attore).

Guai per il cantante più amato dagli italiani – si legge sul sito – nella notte tra mercoledì 13 e giovedì 14 maggio, verso le 2.30 la pattuglia della Polizia municipale di Modena, in servizio notturno, ha fermato una Toyota Yaris in via Trento e Trieste. Il conducente, Gianni Morandi, che stava in compagnia di un suo amico, Ermes Maiolica, già conosciuto dalle forze dell’ordine, è risultato positivo al pretest alcolemico“. Morandi sarebbe stato accompagnato alla sede della Polizia Stradale per l’accertamento e gli sarebbe stata ritirata la patente ai fini della sospensione: “Andare a 100 all’ora si perdona ma almeno poteva farlo da sobrio“.

Fortunatamente Morandi ha altro a cui pensare, visto che insieme all’amico e collega Claudio Baglioni (si conoscono dal lontano 1969) sta preparando una serie di live speciali il prossimo settembre (dal 10 al 22) a Roma presso il Foro Italico (leggi le info sui biglietti su Velvet Music). Un progetto che si chiama Capitani Coraggiosi e che potrebbe avere delle repliche nei palasport di Torino, Milano e Bologna, oltre che sul piccolo schermo con la regia di Silvio Muccino (leggi tutto su Velvet Music). “Non si finisce mai di giocare – ha aggiunto Gianni a riguardo – suonare, cantare. Non si finisce mai di sognare un’avventura nuova. Di cercare un posto dove dobbiamo ancora andare

Foto by Facebook

Impostazioni privacy