Hilary Duff: in Rete il video di “Sparks”, colonna sonora dell’estate 2015

“Finalmente Hilary Duff pubblica il video di Sparks senza lo spot su Tinder!”, così un fan ha accompagnato l’uscita del video in questione, caricato dalla pop star oggi, 28 maggio, sul suo canale Vevo. In effetti erano molti i seguaci di Hilary a non aver digerito la prima versione del videoclip finita in Rete, ovvero una pubblicità continua per l’app Tinder, con la musica troppo spesso interrotta da messaggi promozionali.

Tanto che qualche fan volenteroso, recentemente, si era impegnato a “ripulire” suddetto videoclip dal non gradito spot, creando un lavoro non ufficiale, ma più fruibile. Alla fine la Duff ha premiato la pazienza del pubblico ed eccola qui, in questa sorta di Sparks 2.0, con un look che stupisce, come spesso accade quando si parla di lei, e movenze sexy, per quanto non la si possa proprio considerare una “ballerina di prima categoria”. Ma ai fan piace comunque: “Non è Hilary Duff che segue il ritmo, è il ritmo che deve seguire Hilary Duff – ha scritto ironicamente un’utente in Rete, per poi aggiungere – Hilary Duff che balla nonostante sia incapace ed io muta a guardala e venerarla!”.

Il singolo anticipa l’uscita del suo nuovo album, Breathe In. Breathe Out, il quinto lavoro in studio della sua carriera, la cui uscita è prevista per giugno 2015. Probabilmente, dunque, Sparks e le altre tracce dell’album potrebbero fare da “colonna sonora” per l’estate in arrivo, il sound è quello giusto, in fondo. La speranza è che il disco riesca a dare una “nuova vita” alla carriera artistica di Hilary, recentemente finita troppo spesso sulle copertine dei tabloid e dei magazine più per le sue vicende personali e sentimentali che non per la sua musica.

Una nuova uscita discografica forte, frizzante, una ventata di “freschezza” farebbe bene al suo percorso e servirebbe a rilanciarla, un passaggio obbligatorio, spesso, per molte star internazionali come lei. Staremo a vedere, intanto riportiamo il video di Spark, lasciando ai lettori la cosiddetta “ardua sentenza”. Che ne pensate? Vi sembra in gran forma e pronta per un “nuovo round”?

Foto: Youtube

Impostazioni privacy