Negrita, la movida notturna al centro del nuovo singolo “L’eutanasia del fine settimana”

Quella di venerdì 21 agosto è una data importante per l’uscita dei nuovi singoli: saranno in radio infatti quelli di Neffa, Eros Ramazzotti e dei graditi ritorni Luca Carboni e Pierdavide Carone. Non solo. I Negrita pubblicheranno il terzo singolo estratto dall’ultimo disco 9 (prodotto da Fabrizio Barbacci per Universal Music Italia) che ha esordito al primo posto della classifica dei dischi più venduti ed è stato premiato con il Disco d’Oro prima dell’estate. La canzone si chiama L’eutanasia del fine settimana e racconta, attraverso gli occhi di un personaggio che va in giro di notte, tutti gli inferi della movida.

E’ uno spaccato di vita vissuta fra musica, fanciulle seminude che vogliono entrare nei locali più alla moda e spacciatori. Tema più attuale di questo non c’è, visto che proprio recentemente hanno fatto discutere alcuni episodi spiacevoli accaduti nelle discoteche italiane. 9 è stato masterizzato da Ted Jensen allo Sterling Jensen di New York, negli Stati Uniti e contiene ben tredici pezzi che recuperano le radici più rock della band. Il gioco, Poser, Se sei l’amore e 1989 sono stati i primi brani a circolare sul web e a riscuotere un enorme successo. Anche il tour, iniziato lo scorso luglio, sta ottenendo grandi risultati.

Peccato solo per una polemica circolata nei giorni scorsi: il cantante Pau ha pronunciato una frase infelice in quel di Gubbio che ha fatto scatenare tutti gli abitanti di Terni (facendo leva su una presunta rivalità campanilistica tra i due comuni). In realtà il cantante ha fatto una battuta in maniera goliardica e non voleva offendere proprio nessuno. Era una “bischerata” fine a se stessa. Sicuramente fuori luogo, ma fatto con innocenza. “La frase incriminata – ha spiegato il leader del gruppo su Facebook – ha fatto parte di uno spirito ironico che da sempre è compreso nel nostro modo di fare e di essere, che di solito punta a far sorridere le persone e che sempre genera una buona vibra tra noi e chi ci ascolta. Mai con cattiveria. Mai con l’intenzione di ferire“.

Foto by Twitter

Impostazioni privacy