Zayn Malik per l’album da solista vuole Jamie Scott: “furto” ai danni dei One Direction?

Si avvicina il momento in cui le fan dei One Direction potranno finalmente ascoltare un album da solista di Zayn Malik, ex componente della band che, dal giorno della sua separazione con il gruppo, non ha ancora rilasciato alcun disco, facendo parlare di sé soprattutto per il singolo I won’t mind, realizzato accanto al (poco popolare) produttore discografico e rapper britannico Naughty Boy, e per la cover di No type, comparsa in Rete nella sua versione non ufficiale lo scorso giugno, con grande disappunto dello stesso Naughty Boy.

Mentre i One Direction vanno avanti per la loro strada e sono pronti a rilasciare il quinto album, Made in the A.M., sembra che anche Zayn sia pronto a lavorare seriamente su nuova musica, una notizia che ha portato i suoi sostenitori a portare l’hashtag #ZaynWeAreReadyForYourMusic in cima alla classifica dei trending topics su Twitter.

Eppure il cantante fa sempre discutere il pubblico: dopo aver dichiarato di voler dimostrare chi è veramente “con vera musica”, facendo storcere il naso ai Directioners di tutto il mondo (la musica che faceva con i 1D non era forse “vera”?), il ragazzo avrebbe fatto un’altra mossa poco gradita ai fan della sua ex band. Secondo le prime indiscrezioni riportate da numerosi tabloid internazionali, infatti, per il suo disco avrebbe richiesto l’aiuto di Jamie Scott, autore di successi dei 1D come More than this e Midnight Memories.

Lo stesso autore però, secondo i rumors più insistenti, non sarebbe sicuro di voler prendere parte al progetto discografico di Malik, temendo di contribuire a creare dei dissapori tra il cantante e il resto del gruppo. A quanto sembra Zayn avrebbe inoltre già scelto la band che collaborerà con lui per l’album e probabilmente per i live, come dichiarato da Barry Squire, manager dell’artista, e riportato da molti fan su Twitter: i musicisti scelti da Zayn sarebbero Arianna Powell e Liso Sojung Lee alle chitarre, Nava Morris e Chaynier Joie Stewart per i cori, il tastierista Brian London e David Myers Jr alla batteria. Dunque il primo lavoro da solista di Malik non sembra ancora dietro l’angolo, ma almeno è sicuro che la star sia tornata all’opera dopo tanti gossip sulla sua vita privata. Una buona notizia per chi ancora lo segue e apprezza la sua musica.

Foto: Twitter

Impostazioni privacy