Baby K, ‘Chiudo gli occhi e salto’: nel video osserva la vita altrui senza mai farne parte

Dedicato a chi fa i salti nel buio ad occhi chiusi. Stringendo il coraggio in una mano e i buoni propositi nell’altra“. E’ questa la scritta che appare alla fine del nuovo video di Baby K, Chiudo gli occhi e salto, il suo nuovo singolo estratto dall’album Kiss Kiss Bang Bang che vede la collaborazione di Federica Abbate, questa volta non solo come autrice, ma anche come cantante.

Il brano, decisamente più personale della hit di questa estate Roma-Bangkok (che ha appena raggiunto il riconoscimento del quinto disco di platino), racconta della paura di affezionarsi a cose e persone, della paura di lasciarsi andare, maturata a causa dei tanti spostamenti, dei cambiamenti di città in città che l’artista ha vissuto sulla sua pelle quando era piccola a causa del lavoro paterno. “Nella musica come nella vita esiste sempre il rovescio della medaglia – aveva raccontato proprio Baby K – Se in ‘Roma – Bangkok’ racconto la voglia di viaggiare e di divertirsi, in ‘Chiudo gli occhi e salto’ ne evidenzio le sofferenze degli addii che ne conseguono perdendo una parte di me ad ogni trasloco“.

Scavando nel suo passato, Baby K è riuscita a mettere nero su bianco le emozioni provate quando era solo Claudia Nahum: gli amici, i luoghi, la famiglia, i ricordi, le cose lasciate e quelle ritrovate. Nel filmato, che potete vedere al termine dell’articolo, e che nasce da un’idea della stessa rapper per la regia di Alberto Salvucci, si vede infatti Baby K muoversi, passeggiare, osservare ciò che accade intorno a lei senza mai farne veramente parte. Perché è difficile aprirsi a qualcuno, soprattutto quando sai di non avere mai molto tempo a disposizione. Esperienze di vita che formano, rendono forti forse ma allo stesso tempo feriscono. Anche se poi, alla fine, per tutti arriva il momento di fidarsi di nuovo, di “chiudere gli occhi e saltare”, sarà quel che sarà.

Foto by YouTube

Impostazioni privacy