Aspettando Sanremo 2017, Lele: “Attraverso studio e sacrificio si raggiungono gli obiettivi” [ESCLUSIVA]

In attesa di vederlo sul palco dell’Ariston, Velvet Mag ha contattato Lele in gara nella sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2017 che andrà in scena nella città dei fiori dal 7 all’11 febbraio. Ecco cosa ha detto riguardo i suoi “rivali”, il brano Ora mai ed il nuovo album Costruire 2.0…

Lele è l’artista più giovane in gara alla sessantasettesima edizione del Festival di Sanremo nella sezione Nuove Proposte con la canzone Ora mai, che anticipa l’uscita nei negozi e in digitale, venerdì 10 febbraio 2017, di Costruire 2.0 (per etichetta Sony Music Italy), nuova versione del disco d’esordio del ventenne cantautore napoletano finalista della sedicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. Il brano (testo e musica dello stesso Lele con Rory Di Benedetto e Rosario Canale) è caratterizzato da sonorità pop accattivanti ed un ritornello che rimane impresso al primo ascolto. Nella tracklist del lavoro discografico troivamo: La Nostra Distanza, Senza Paura Di Sorridere, Ora Mai, Cosi Com’è, Adesso E Sempre, L’Ho Voluto Io (alternative version), La Strada Verso Casa, Screamin’ It Loud, Through This Noise, Love Me Now, Christmas Night With You, We Will Carry On.

Lele sei il più giovane dei Giovani sul palco del Festival di Sanremo 2017: quali sono le tue emozioni?
Sicuramente tante, e anche un forte senso di responsabilità! Si tende troppo spesso a descrivere noi giovani come nullafacenti immaturi senza ambizioni. Mi piacerebbe si parlasse anche di tutta un’altra fetta molto ampia di ragazzi che attraverso lo studio e il sacrificio raggiungono obiettivi.

Ti è dispiaciuto incontrare proprio i La Rua e Chiara Grispo a Sarà Sanremo?
Certo. Abbiamo stretto un bel rapporto durante il programma che dura tuttora, specialmente con Daniele dei La Rua, che stimo tanto.

C’è qualcuno dei tuoi colleghi che temi di più?
Maldestro e Marianne Mirage. Entrambi con un profilo artistico particolare ma molto forte.

Hai firmato musica e testo di Ora Mai con Rory Di Benedetto e Rosario Canale: com’è iniziata la collaborazione con loro?
In realtà ho collaborato solo sulla seconda parte del testo. Ho scritto di getto strofa, ritornello e il resto della musica. Ho scelto di chiudere con loro il testo della canzone perché credo nella collaborazione. È costruttiva se intavolata con persone disposte. Ho fatto ascoltare la canzone a Rory e Rosario in una sessione di scrittura proponendogli di chiuderla insieme, e loro hanno accettato con piacere!

In Costruire 2.0 quali differenze troviamo rispetto all’album precedente?
Due principalmente: i testi hanno un’attenzione e un grado di maturità diverso (anche tecnicamente), e il suono è molto molto moderno. Ne sono molto orgoglioso.

Qualche rito scaramantico in vista del Festival?
Nessuno in particolare… Dita incrociate sicuramente però!

LEGGI ANCHE: SANREMO 2017, CHI VINCERÀ PER LE NUOVE PROPOSTE? COME VOTARE SU VELVET MAG

Photo Credits Ufficio Stampa/Riccardo Ambrosio

Impostazioni privacy