Motley Crue in studio e in tribunale: pronti per l’Italia

Periodo di grandissima intensità per i Motley Crue che si apprestano a tornare in Italia

Una delle notizie che stanno maggiormente appassionando gli appassionati di glam rock è il ritorno in piena attività dei Motley Crue.

Anche se il periodo per la band resta di estrema vivacità. Anche per la minaccia di una causa da parte di Mick Mars, ex chitarrista della band che vuole portare in tribunale gli ex compagni di lavoro.

Motley Crue vs Mick Mars

I rapporti tra Mars e i Crue sono tutt’altro che buoni. Il chitarrista, alle prese con alcuni problemi di salute legati a collo e schiena, per via di una forma di artrite cronica che lo affligge fin da quando era giovanissimo,  aveva deciso di lasciare la band l’ottobre scorso. Nelle sue intenzioni avrebbe voluto continuare a incidere con il gruppo. Ma poche settimane dopo Vince Neil, Tommy Lee e Nikki Sixx hanno annunciato che il chitarrista non faceva più parte del progetto, sostituito a tempo pieno da John 5.

Mars non l’ha presa bene e ha intentato causa alla band perché ‘dimissionato dal gruppo in modo unilaterale’. La questione finità in tribunale.

Battaglia legale e tournee

Nel frattempo John 5, in passato con Alice Cooper e con Marilyn Manson, ha cominciato a lavorare a pieno ritmo. Nikki Sixx ha anche condiviso alcuni scatti del gruppo al lavoro nel Riott House Studio di North Hollywood. Il che lascia intendere che la band sia lavorando a nuovo materiale. Altro argomento di discussione con Mick Mars che ancora pochi giorni fa si era detto convinto di tornare al lavoro con i Motley Crue quando sarebbero tornati dal loro tour che comincerà a breve dagli Stati Uniti.

Grande attesa anche per la loro unica data italiana in programma il 20 giugno all’Ippodromo La Maura di Milano insieme ai Def Leppard.

Impostazioni privacy