Janet Jackson cambia tutto e torna all’antico

Spettacolo di rilancio per Janet Jackson che decide di riprendere i suoi vecchi successi e abbandona gossip e sensualità

Si intitola Together Again ed è lo spettacolo che riporta al centro della scena Janet Jackson dopo molti anni di silenzio e di isolamento.

Gli italiani la ricordano ancora come ingenua ragazzina protagonista di una delle stagioni di Saranno Famosi. In realtà ormai sono 50 anni di carriera anche per lei, che aveva cominciato da bambina ballando negli spettacoli dei Jackson 5 per poi imporsi a livello mondiale tra anni ’80 e ’90.

Janet Jackson, una svolta credibile

Erano quattro anni che Janet non si esibiva dal vivo. E gli ultimi spettacoli per la verità non erano stati straordinari. Distratta da social e immagine, forse più nel tentativo di fare notizia che di essere la notizia, Janet Jackson aveva creato una sorta di clone di se stessa concentrando i suoi sforzi in spunti sexy e piccanti che poco avevano a che fare con una proposta musicale che inizialmente era stata davvero geniale.

I suoi primi dischi erano splendidi, mossi da una gran voglia di stupire e sperimentare: ma solo con la musica. E a questo Janet Jackson ha deciso di tornare concentrandosi soprattutto sui suoi primi album.

Lo splendido Control, prodotto da Jimmy Jam e Terry Lewis, un vero capolavoro, e soprattutto su Janet del 1993 e The Velvet Rope.

Spettacolo lungo, scaletta intensa

La voce non è mai stata la forza di Janet, meno estesa e potente di Michael, l’unico dei suoi fratelli con il quale aveva davvero un rapporto eccellente. In compenso Janet Jackson ha preso curiosità per i suoni e gli strumenti, giocando con sintetizzatori e computer fin da ragazzina. Lei e Michael erano davvero molto, molto simili. A lui Janet regala un lungo segmento del suo spettacolo che culmina con Scream, il singolo di successo mondiale che li vide insieme. Ma le cose migliori sono Nasty, Black Cat, Rythm Nation e Together Again proposta con una versione completamente rinnovata.

Rispetto alla cantante che si concedeva per non più di settanta minuti in modo molto scostante, Janet Jackson propone una scaletta di quaranta brani, alcuni dei quali in medley, per oltre due ore.

Il segmento americano del tour prosegue fino a giugno solo negli Stati Uniti. Ma si parla di un suo arrivo in Europa, e in particolare a Londra dove il tour dello scorso anno fu cancellato. Ma soprattutto dove Michael Jackson avrebbe dovuto tenere il suo ultimo grande spettacolo This is it.

Impostazioni privacy