Vasco Rossi e la frecciatina ai politici italiani durante il tour: “Favole, favole, favole”

Vasco Rossi, la stoccata alla politica nostrana non è passata inosservata. Il cantante ha lasciato tutti senza parole!

Vasco Rossi è il re indiscusso della musica rock nostrana. Grazie alla sua genialità, alla perseveranza e al talento è riuscito a diventare un artista conosciuto ed apprezzato in tutta Italia e non solo. La sua musica ha superato da tempo i confini nazionali, ormai è un idolo, un icona anche grazie alla sua storia personale.

Vasco è una fonte d’ispirazione per milioni di persone, rappresenta colui che ce l’ha fatta, nonostante gli ostacoli e le difficoltà iniziali ha saputo farsi largo come artista e come uomo. Classe 1952 nasce a Zocca, un piccolo comune in provincia di Modena il 7 febbraio ed è del segno dell’Acquario.

Suo padre è un camionista mentre la sua mamma è una casalinga con la passione con la musica. Da piccolo ha un carattere introverso e timido, ma da adolescente la musica lo aiuta a vincere la timidezza.

Inizia a suonare con alcuni gruppi locali e, una volta conseguito il diploma, i suoi genitori decidono che debba proseguire gli studi presso l’Istituto dei salesiani San Giuseppe a Modena, ma non è stata per lui un’esperienza positiva.

Infatti scappa infatti più di una volta dalla struttura fino ad essere trasferito dai genitori presso l’Istituto Tecnico Commerciale Tanari di Bologna. Conseguito il diploma di ragioniere decide di iscriversi ad Economia e Commercio. Nel 1974 cambia il corso di laurea e si trasferisce a Pedagogia, ma decide di abbandonare il suo percorso accademico ad 8 esami dalla fine.

Inizia a lavorare in radio come DJ  e nel 1978 incide il suo primo album, Ma cosa vuoi che sia una canzone. Ma il successo arriva nel 1981 con Siamo solo noi, e da questo momento la sua carriera è decollata.

Vasco Rossi, il messaggio ai politici italiani non passa in sordina

Oggi Vasco continua ad essere uno degli idoli dei giovani e meno giovani, scrive canzoni e riempie gli stadi. Proprio di recente si è molto parlato di lui, in occasione del suo concerto che ha tenuto a Salerno, il cantante non ha perso occasione di lanciare una frecciatina ai politici nostrani.

Il video della sua esibizione hanno fatto il giro della rete, Vasco non è cambiato e non ha timore di dire la sua, di manifestare il suo pensiero anche quando potrebbe rappresentare fonte di polemiche.

Vasco Rossi
La frecciatina di Vasco ai politici Velvet Music

Mentre si esibiva sulle note di Ti Immagini, Vasco ha chiesto con fare sarcastico al suo pubblico cosa fossero le parole di Giorgia Meloni, di Matteo Salvini, quelle dei comunisti per poi cantare “favole, favole, favole” riprendendo un passo del brano.

Impostazioni privacy