Noemi, perché la celebre e amatissima artista ha scelto questo nome d’arte? Pochi lo sanno

Noemi ha raccontato perché ha scelto proprio questo nome d’arte per farsi identificare dal pubblico e come si chiama veramente. 

Noemi si sta spostando tra i vari eventi dove sta portando la sua musica, e sta facendo cantare e ballare gli ascoltatori. Di recente ha dato vita a più collaborazioni, come quella con Lazza e Dardust, che ha portato alla nascita del brano Air: un testo che celebra la leggerezza di tutti i giorni.

La cantante, quando insieme agli altri artisti lo ha presentato in anteprima a Roma, in occasione del lancio del dispositivo glo HYPER AIR, ha raccontato che per lei è molto importante la spensieratezza, la vitalità e il relax che il pezzo porta dentro, e che rimanda ‘alla gioia della condivisione e dello stare insieme, divertendosi‘. Questo è solo uno dei tanti successi portati fuori, ma nel corso degli anni sono tante le canzoni che hanno segnato e raccontato la sua carriera. Partita da X-Factor nel 2008 -anche se i primi passi aveva cominciato a farli molto prima- è arrivata sempre più in alto, fino al Festival di Sanremo.

Alla kermesse vi ha preso parte più volte: l’ultima risale al 2022, quando ha cantato il brano Ti amo non lo so dire. Oggi il pubblico la conosce con questo pseudonimo che ormai le sta perfettamente addosso ma il suo vero nome è un altro: c’è un motivo se ha scelto di farsi ‘riconoscere’ con quello d’arte. 

Noemi, qual è il suo vero nome e perché ha scelto di chiamarsi così

Il nome di Noemi oggi è famoso in ogni luogo, piazza o casa. Gli italiani hanno cominciato a seguirla dalla partecipazione ad X-Factor, dove divenne particolarmente nota e la sua voce cominciò a circolare ovunque, colpendo per profondità e grinta. In realtà, però, questo è uno pseudonimo e c’è una spiegazione se ha deciso di farsi chiamare proprio così.

noemi vero nome pseudonimo
Qual è il vero nome di Noemi e perché si fa chiamare così (Foto Ansa) velvetmusic.it

Come lei stessa ha raccontato in un’intervista a Il corriere della sera, ha scelto questo soprannome come omaggio a sua madre: “Era il nome che mi avrebbe dato lei. Invece mi hanno chiamato Veronica perché a papà piaceva l’assonanza con il cognome e il significato: colei che porta la vittoria”. La cantante si chiama, appunto, Veronica Scopelliti, ma ha scelto poi di identificarsi, una volta entrata nel mondo della musica, con lo pseudonimo con la quale è diventata famosa.

Ha inoltre raccontato, nella stessa intervista, che oggi risponde senza problemi sia a coloro che la chiamano Noemi -un nome ebraico corto e diretto che vuol dire dolcezza- sia a quelli che invece preferiscono Veronica.

Impostazioni privacy