Il significato nascosto di Ragazza sola, il nuovo singolo di Annalisa: l’importante messaggio

La cantante anticipa l’uscita del suo ottavo album con un ultimo singolo, “Ragazza sola”, che nasconde un messaggio ben preciso.

Annalisa ha fatto centro ancora una volta con il suo ultimo singolo “Ragazza Sola”. La nuova regina della musica pop italiana ha pubblicato l’ultima parte della sua trilogia musicale, dopo “Bellissima” e “Mon Amour”. Prima dell’uscita della canzone, la cantante ha dichiarato: “Ragazza sola è la terza anima, lo strato più profondo. È la presa di coscienza, quel momento in cui si comincia ad abbracciare il cambiamento“.

Già da questa introduzione era abbastanza chiaro che il brano si sarebbe discostato dalle sonorità spensierate dei due precedenti singoli, virando verso qualcosa di più introspettivo. Annalisa ha concluso la descrizione di “Ragazza sola” con una frase molto sincera: “Alla fine di questa canzone, mi sono ritrovata. E non sono più sola, ma con me stessa“.

Chi si aspettava un’altra canzone orecchiabile destinata a diventare un tormentone, dovrà ricredersi. È vero che “Ragazza sola” ha un ritornello accattivante e una melodia orecchiabile, ma nel profondo del suo testo si nasconde un messaggio potente e universale.

Annalisa chiude un anno di successi e si prepara a pubblicare l’ottavo album

“Ragazza Sola” non è solo un brano pop: è un inno all’autoconsapevolezza e all’accettazione di sé. È un brano in cui Annalisa invita l’ascoltatore a prendersi un momento per riflettere e accettare il cambiamento, in un mondo sempre più frenetico, dove spesso ci perdiamo nel vortice della vita quotidiana.

annalisa ha chiuso la sua trilogia musicale
“Ragazza sola” assume un significato ben preciso quando inserita nella trilogia composta anche da “Bellissima” e “Mon Amour” (Foto Instagram @naliannalisa) – velvetmusica.it

Come già anticipato, il nuovo singolo è l’ultimo capitolo di una trilogia. L’anno scorso la cantante era tornata sulle scene con “Bellissima”, un brano che era partito in sordina nelle classifiche e in radio e che, alla fine della sua corsa, ha guadagnato ben tre dischi di platino. “Bellissima” segnava l’inizio di un percorso, in cui Annalisa affrontava la delusione causata da un amore finito male.

All’inizio di quest’anno la cantante aveva poi pubblicato la seconda parte della trilogia, una traccia che era subito diventata un tormentone. Nonostante il testo possa apparire piuttosto leggero, “Mon Amour” parlava del momento in cui si trova la forza di reagire alla delusione e si comincia a sperimentare, guardando le opportunità e le persone che ci si ritrova intorno.

“Ragazza Sola” rappresenta il punto di arrivo di questo viaggio, un momento di presa di coscienza e crescita personale. Non a caso, il ritornello “Non mi sento più sola, anche quando mi sveglio sola” riecheggia come un mantra di forza interiore.

Nel video musicale di “Ragazza Sola”, Annalisa continua a sorprendere con i suoi camaleontici cambi di stile. Con una melodia retrò che omaggia il pop degli anni ’80 e un testo profondo e introspettivo, “Ragazza Sola” sembra quindi il modo perfetto per concludere il racconto della cantante. E questo anno di grandi successi.

Il prossimo passo è la pubblicazione dell’album, che conterrà tutti e tre i singoli e proseguirà nel racconto di questa nuova era della carriera di Annalisa. “E poi siamo finiti nel vortice” uscirà il 29 settembre. Mentre il 4 ottobre la cantante terrà un concerto speciale in cui presenterà tutte le nuove canzoni, già completamente sold out.

Impostazioni privacy