Denny Laine, l’ultimo saluto: ha inciso per anni con Paul McCartney

Un altro lutto nel mondo del grande rock che ha perso Denny Laine, fondatore di Moody Blues e degli Wings di Paul McCartney

É stato un artista capace di creare melodie memorabili, alcune delle quali sono letteralmente passate alla storia. Ma pochi mesi fa la sua vicenda personale aveva suscitato molta tristezza.

Denny Laine, ha fondato Moody Blues e Wings
Denny Laine, ha fondato Moody Blues e Wings – Credits Laine Press office (VelvetMusic.it)

In particolare dopo che Denny Laine chiese aiuto pubblicamente per sostenere le spese mediche della sua malattia, che non riusciva più ad affrontare. Lui e la moglie Elizabeth avevano anche creato una pagina pubblica sul sito GoFundMe. E furono molti i musicisti che non erano al corrente della sua difficile condizione che hanno risposto presente, correndo in suo aiuto. Tra questi Paul McCartney.

Chi era Denny Laine

L’annuncio della morte di Denny Laine, 79 anni, è stata confermata ieri proprio da sua moglie, Elizabeth Hines con un breve messaggio diventato pubblico su social e web: “Il mio caro marito è morto pacificamente questa mattina presto – ha scritto la donna – ero in ospedale, accanto a lui. Sentiva il Natale avvicinarsi. Ascoltare quelle canzoni lo faceva stare meglio. Prima di entrare in difficoltà e di essere aiutato da un respiratore me le aveva cantate praticamente tutto”.

Laine purtroppo soffriva da tempo di problemi polmonari che lo avevano costretto a numerosi ricoveri in un quadro clinico che il Covid aveva ulteriormente e gravemente compromesso.

Scrive ancora la moglie: “Negli ultimi due mesi è entrato e uscito dall’ospedale più volte. Sapeva che non si sarebbe ripreso ma non ha mai abbandonato il buonumore e non ha mai voluto preoccupare nessuno circa la sua condizione, che purtroppo negli ultimi due anni si era fatta davvero difficile. Tuttavia entrambi credevamo che avrebbe superato i suoi problemi di salute e sarebbe tornato prima al centro di riabilitazione e poi a casa. Sfortunatamente la sua malattia si è dimostrata imprevedibile e molto aggressiva”.

Dai Moody Blues agli Wings

Denny Laine, inglese di Birmingham, era affetto da diverso tempo da una grave insufficienza respiratoria causata dalla ILD, la Interstitial lung disease, una infezione polmonare interstiziale che il Covid aveva reso ancora più estesa e aggressiva.

Nato nel 1944, Laine era un chitarrista di grande qualità, un autore raffinato, grande appassionato di blues e di musica folk. Il suo primo progetto è immediatamente un grandissimo successo: è nel 1964 che fonda insieme a Mike Pinder e Ray Thomas i Moody Blues producendo e incidendo tutti i primi successi della band, quelli storicamente giudicati più autentici.

Uno scatto di Denny Laine sul palco
Uno scatto di Denny Laine sul palco – Credits Laine Press office (VelvetMusic.it)

Quando la band cominciò a deviare verso il pop Laine lasciò la compagnia per continuare a esplorare le sue sensibilità. Suonò con Electric String Band, i Balls e la Ginger Baker’s Air Force producendo anche un gran numero di dischi solisti: blues, soul, country western. Ma la sua passione era la dodici corde con la quale si sbizzarriva in lunghe improvvisazioni di stile gitano che ricordavano il flamenco e la bossanova.

Nel 1971 Paul e Linda McCartney, dei quali Laine era buon amico, vogliono proprio lui per formare gli Wings. Macca era appena uscito dai Beatles. Una collaborazione estremamente lunga e proficua che si chiude dopo il primo scioglimento della band, nel 1980.

Un autore straordinario

A Laine si devono numerose canzoni memorabili tra le quali Band on the Run, è una delle voci principali, ma anche I Lie Around, Picasso’s Last Words, Time to Hide e Again and Again. Sua la chitarra acustica e la seconda voce nella celeberrima Mull of Kintyre, il singolo più venduto della band, per intere settimane al vertice della classifica in Gran Bretagna e nel mondo.

C’è anche Denny Laine nel video di Mull of Kintyre

McCartney nei live della band gli consentì qualcosa di estremamente raro: suonare la canzone di altre band. E nei live degli Wings i coniugi McCartney lo lasciavano al centro della scena per suonare il suo più grande successo dei Moody Blues, Go Now.

Nel 1980, quando McCartney fu arrestato per possesso di marijuana e poco prima dell’omicidio di John Lennon, gli Wings si sciolgono. Laine la riporterà insieme ma senza Linda e Paul in un paio di occasioni al Beatlefest sia nel 1997 che dieci anni dopo insieme a un paio di turnisti ed ex componenti della band. Linda nel 1997 era già malata, sarebbe morta pochi mesi dopo: e Paul non voleva salire sul palco senza di lei.

Denny Laine ha continuato a esibirsi come artista solista, pubblicando molto materiale solista: l’ultimo album, il 12esimo si intitola The Blue Musician, pubblicato nel 2008. Laine è stato inserito nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2018 come membro dei Moody Blues.

Impostazioni privacy