Taylor Swift sorprende i fan: su iTunes nuove tracce di “1989” [AUDIO]

Taylor Swift ha annunciato attraverso Twitter l’arrivo di nuove tracce bonus dal suo ultimo e ormai famosissimo album, 1989: la prima traccia, Wonderland, è già disponibile su iTunes nella versione Deluxe dell’album, che conterrà oltre a questo altri cinque brani inediti. La prossima traccia sarà You Are In Love, prodotta da Jack Antonoff, della band americana Fun, sarà poi la volta del pezzo intitolato New Romantics. Oltre a queste, le altre tre tracce disponibili, che però saranno sopratutto una sorta di “demo vocali”, delle registrazioni effettuate durante la ricerca in studio della versione finale dell’album.

Sarà quindi disponibile su iTunes la versione deluxe dell’album, che fino ad ora è stata disponibile solo in pochi stati al di fuori degli USA, diffusi dalla catena Target, ma la Apple ha convinto Taylor a estendere la possibilità di ascoltare questa speciale versione del disco a tutti i fan del mondo. Un’apertura all’azienda di Cupertino che Taylor non ha mostrato invece per Spotify, da dove ha fatto rimuovere non solo 1989 ma anche tutti gli album precedentemente pubblicati dalla piattaforma streaming, che secondo Taylor non paga abbastanza gli artisti per i loro diritti d’autore.

1989 è stato per ben 11 settimane (non consecutive) nella classifica Billboard, e l’ultimo singolo estratto dall’album, Style (QUI IL VIDEO) ha riscosso un successo pari a quello dei suoi due “predecessori”, Blank Space e Shake it off. La notizia della pubblicazione dell’album deluxe arriva poche ore dopo la divertente esibizione di Taylor alla festa per i 40 anni del Saturday Night Live, dove la cantante ha interpretato un’ironica parodia delle soap opera americane (QUI I VIDEO).

Taylor finora ha dimostrato non solo il suo talento in campo musicale ma di avere anche “l’occhio lungo” per gli affari e il marketing, difendendosi anche da minacciosi hacker con più grinta di quanto abbiano dimostrato alcune sue colleghe più “mature” e registrando addirittura il copyright di alcuni pezzi di testo dei suoi brani più famosi per lanciare un insolito merchandising. Aspettiamo di vedere se questa ultima scelta di approvare la “causa Apple” porterà i suoi frutti ma possiamo ben sperare, visto che l’accoppiata Swift+Apple sembra già un sinonimo di successo.

Foto: Facebook

Impostazioni privacy