Meg: con il pre-order del nuovo disco esperienze uniche e cimeli esclusivi

“Come molti di voi sapranno, io sono un’artista orgogliosamente indipendente – queste le parole di Meg sulla sua bacheca Facebook – non ho alle spalle alcuna etichetta discografica a investire sul mio lavoro, ma cammino esclusivamente sulle le mie gambe. Come specifica la cantante stessa sul social network, questo si traduce in un investimento per i suoi video, album, artwork e comunicazione che sostiene solo lei con la sua etichetta discografica, la Multiformis.

E’ per questo che Meg ha deciso di unirsi all’interessante progetto di Musicraiser, piattaforma italiana nata sulla scia del successo del crowfunding musicale a livello internazionale, per promuovere l’uscita di Imperfezione, il suo nuovo disco in arrivo nei negozi ad aprile. Ad accompagnare l’album, infatti, è prevista un’operazione commerciale e promozionale fortemente innovativa: “Oltre l’album troverete altre cose strane in vendita per un periodo limitato di tempo, spiega Meg, e in effetti grazie alla partnership con Musicraiser, con il pre-order dell’album saranno disponibili anche pezzi unici, edizioni speciali, tirature limitate e molto altro.

Un modo, questo, lanciato dalla nuova piattaforma musicale per finanziare un progetto artistico in qualunque fase esso sia, fosse anche in quella di produzione. Meg ha deciso di crederci, perciò gli utenti che decideranno di acquistare Imperfezione in pre-order potranno usufruire di molti benefici in termini di “prodotti fisici” o esperienze uniche: potranno ricevere a casa una copia del disco autografata con dedica personalizzata, una foto di Meg stampata in un solo esemplare (con tanto di certificato di autenticità), addirittura un notebook decorato a mano da lei stessa, alcuni versi delle nuove canzoni in versione wallsticker per decorare la casa e tanto altro ancora.

In ultimo, ma non in ordine di importanza, c’è la possibilità di partecipare a un esclusivo incontro con Meg, in cui i fan potranno conoscerla “senza filtri” o, ancora, accedere al backstage di un suo concerto, vivendolo quindi dal punto di vista privilegiato dello staff e dell’artista che lo porterà in scena. Tale particolare progetto promozionale ha anche l’obiettivo di creare un rapporto diretto con gli artisti più creativi del panorama musicale, un esperimento che, se darà i suoi frutti, verrà ripetuto da Meg e (si spera) da altri artisti in cerca di un modo alternativo e indipendente per promuovere e sostenere economicamente il proprio lavoro.

Foto: comunicato stampa

Impostazioni privacy