Max Pezzali, 15 brani pronti per il nuovo disco: “Mi manca solo un lento d’amore…”

Sono passati ben quattro anni da Terraferma, l’ultimo disco completo di inediti di Max Pezzali (il terzo da solista dopo Il mondo insieme a te del 2004 e Time Out del 2007). Successivamente è stata la volta di Hanno ucciso l’uomo ragno 2012, ovvero la riedizione di Hanno ucciso l’uomo ragno (album di debutto degli 883) in chiave rap, e di Max 20 del 2013 con quattordici vecchi successi e cinque canzoni nuove. E adesso? Da mesi circolano molte indiscrezioni in Rete riguardo l’uscita (si vocifera entro l’estate, massimo il prossimo autunno), ma il cantautore non si sbilancia troppo: “Ho già una quindicina di brani pronti – ha dichiarato attraverso un’intervista al sito L’Arena.it – Mi sono bloccato sul lentone d’amore. Manca solo quello“.

L’ex leader degli 883 (con il quale ha pubblicato Hanno ucciso l’uomo ragno del 1992, Nord sud ovest est del 1993, La donna il sogno & il grande incubo del 1995, La dura legge del gol! del 1997, Grazie mille del 1999 e Uno in più del 2001) quindi sta solo completando la canzone più importante di tutto il cd. “Senza questa canzone – ha continuato – come posso fare? Non potrei rischiare la vita ed arrampicarmi sul punto più alto dell’Arena di Verona (riferendosi al videoclip ufficiale de L’universo tranne noi, ndr)”. L’hip e l’elettronica hanno influenzato molto i nuovi pezzi, anche grazie alla collaborazione di artisti come Davide Ferrario (ex chitarrista di Franco Battiato) e Luca Serpenti (bassista dei Serpenti).

Max è uno dei cantanti più amati della musica italiana ed infatti dopo vent’anni è ancora sulla cresta dell’onda. Non a caso il suo ultimo tour ha registrato ben trentatré date sold out: “E’ stata una soddisfazione pazzesca – ha concluso – Con i dischi non hai il contatto diretto con il pubblico, ma quando arrivi in un palazzetto che è pieno fin dal secondo giorno di prevendita capisci bene tutto l’affetto dei fan“. E pensare che per lui ancora oggi è una specie di “miracolo”.

Foto by Facebook

Impostazioni privacy